Pattinaggio, Europei Minsk: Guignard-Fabbri terzi nella rythm dance. Sabato il libero per confermare la medaglia

Altri Sport

Danilo Freri

Ottima prova della coppia azzurra nella prima parte di gara sul ghiaccio di Minsk: i ragazzi allenati da Barbara Fusar Poli sono virtualmente sul podio, alle spalle degli inarrivabili francesi Papadakis-Cizeron e dei russi Stepanova-Bukin. Sabato 27 gennaio andranno a caccia di una medaglia nel libero

EUROPEI MINSK, DELLA MONICA-GUARISE FUORI DAL PODIO

Raggiungere il vertice della specialità è una lunga rincorsa e una grande soddisfazione. Ora c’è il problema di mantenere quel livello e difenderlo da quelli che hanno fatto la stessa strada e da quelli che arriveranno. Il primo atto della gara di danza su ghiaccio agli Europei di Minsk è una conferma per le ambizioni di Charlene Guignard e Marco Fabbri. Il terzo posto li pone in linea con l’obiettivo medaglia, un obiettivo da confermare poi nel programma libero che concluderà la gara. Il loro splendido tango della rythm dance è un incanto, gli azzurri sono precisi negli elementi ma anche ispirati nel lasciarsi andare. Sono premiati dal pubblico ma anche dai giudici e con 79 punti e 05 stabiliscono il loro record personale nel segmento di gara. Ecco la conferma, ecco la capacità di migliorarsi continuamente, sottolineata dalla felicità di Barbara Fusar Poli, la loro allenatrice che con Maurizio Margaglio ha fatto la storia della danza italiana. Una crescita a piccoli passi per tanti anni ma ora più decisa e impetuosa con la maturità raggiunta con i loro 30 anni.

Al comando la coppia francese

Davanti ci sono i francesi Papadakis-Cizeron che fanno un’altra gara, tanto sono perfetti e delicati. Una meraviglia, inarrivabili. Poi i russi Stepanova-Bukin e Guignard-Fabbri con oltre 6 punti di vantaggio sui quarti (i polacchi Kaliszek-Spodyriev). Non è finita, ma iniziare così dà grandi sicurezze.

I più letti