Nanga Parbat, ricerche Nardi-Ballard bloccate dal maltempo

Altri Sport
nanga_parbat

Situazione in stand by sul Nanga Parbat (Pakistan): neve, nuvole e scarsa visibilità stanno impedendo agli elicotteri di riprendere le ricerche di Daniele Nardi e Tom Ballard, i due alpinisti di cui non si hanno notizie da domenica scorsa

NARDI-BALLARD, AVVISTATA TENDA INVASA DALLA NEVE

Ancora niente da fare per l'invio dei soccorsi per Daniele Nardi e l'inglese Tom Ballard, i due alpinisti dispersi sul Nanga Parbat (in Pakistan) da domenica scorsa. Si attende il trasferimento in elicottero dal campo base del K2 del team del basco Alex Txikon, che potrebbe effettuare delle ricognizioni con tre potenti droni in grado di volare in alta quota, ma il maltempo sta bloccando la situazione, impedendo di volare in sicurezza. "I piloti, con i permessi di volo approvati, sono in stand by dalle 5.30 di questa mattina ore pakistane: neve, nuvole e scarsa visibilità non permettono agli elicotteri di alzarsi in volo. Rimaniamo fiduciosi che le operazioni possano riprendere al più presto", ha spiegato lo staff di Nardi su Facebook alle ore 8.47 italiane (le 12.47 pakistane). Il meteo sfavorevole era purtroppo previsto, come scritto nel primo post di questa notte: "Sulla zona del Nanga Parbat e del K2 sono attese precipitazioni nevose e nuvole a bassa quota con venti sostenuti per tutta la giornata. Siamo in contatto sia con gli alpinisti al campo base che con il governo pakistano per decidere come procedere, nelle giornate di oggi e domani, con le ricerche di Daniele e Tom".

Raccolta fondi su internet

Un gruppo di amici di Daniele Nardi ha lanciato una raccolta fondi su internet per "dare una aiuto alle ricerche". Nelle prime sette ore sono stati raccolti 20 mila euro, offerti da quasi 600 donatori. "Per noi Daniele non è solo un amico, ma anche un fratello - si legge nella presentazione sulla pagina del sito gofundme.com - una fonte di ispirazione per la sua determinazione, semplicità e soprattutto amore per la vita. Vogliamo ricambiarlo con un piccolo gesto e non lasciare nulla di intentato perchè Tom e Daniele tornino a casa". Le somme non utilizzate saranno devolute alle scuole del Pakistan.

ALTRI SPORT: SCELTI PER TE