#SkyLuna50, lo Speciale: "Tito Stagno: la voce della Luna"

Altri Sport

Veronica Baldaccini ha incontrato Tito Stagno, maestro del giornalismo sportivo che 50 anni fa raccontò, con una memorabile telecronaca, lo sbarco dell’Apollo 11 sulla Luna, per certi versi la più grande impresa sportiva compiuta dall’uomo. “Andare sulla Luna è stata una follia. Gli astronauti? Sono veri sportivi”. Appuntamento sabato alle 16.30 e 19.30 su Sky Sport Uno

LE NEWS DI SKY SPORT ANCHE SU WHATSAPP

“50 anni dopo… ma sono così vecchio?”  Tito Stagno scherza, ricordando la sua impresa, quella famosa sera del 20 luglio. Fu il giornalista sardo a raccontare, in diretta televisiva, la missione dell’Apollo 11. Commentata insieme a Ruggero Orlando da Houston, con cui ci fu anche un battibecco in merito al momento preciso dell’allunaggio degli astronauti: “Io dissi ha toccato il suolo lunare, mai detto atterrato”, puntualizza il giornalista a distanza di mezzo secolo.

“In quel quarto d’ora indimenticabile, in cui non c’erano le immagini, io mi sono dovuto arrangiare come solo un telecronista sportivo può fare. Armstrong cercava un punto in cui poter far atterrare la navicella e trovò l’unico punto in cui la pendenza andava bene”, ricorda il giornalista che poi spiega quanto fu importante quella conquista, con la tecnologia di allora. “Il computer ad un certo punto era pieno di dati e gli astronauti dovettero fare la manovra a mano perché quel computer di bordo aveva la potenza di un telefonino di oggi. E tutti i computer di Houston, cioè del centro della missione dove tutto veniva deciso, avevano la potenza di un personal computer. E’ stata una follia andare sulla luna. Ma cosa c’entra l’allunaggio con lo sport? "Gli astronauti sono degli sportivi veri-spiega Stagno- sono persone che curano il fisico come nessuno, d’altra parte il loro è un fisico che deve allenarsi a stare in assenza di gravità. Tutto questo richiede una preparazione sportiva e fisica formidabile. I sacrifici e il dolore che provano durante gli allenamenti accomunano gli astronauti allo sportivo. Uno sportivo, se vuole arrivare, deve sacrificarsi, deve soffrire. Non si ottengono dei record se non si fa fatica e se non si prova dolore, che poi diventa gioia formidabile quando si raggiunge il traguardo”.

Una lunga chiacchierata diventata uno Speciale “Tito Stagno: la voce della Luna”, in onda sabato 20 luglio alle 16.30 e 19.30 su Sky Sport Uno e alle 18 e 20.15 su Sky Sport Serie A.

I più letti