Monte Bianco, morti due alpinisti italiani dopo essere precipitati dalla Cresta Kuffner

CRONACA
monte_bianco_ansa

Sono precipitati per 200 metri lungo il versante francese della Cresta Kuffner. I corpi di due alpinisti sono stati recuperati dalla Gendarmerie di Chamonix. Le indagini sono in corso

Due alpinisti italiani sono precipitati per circa 200 metri sul versante francese della Cresta Kuffner (nel massiccio del Monte Bianco) e hanno perso la vita. I loro corpi sono stati recuperati dal Peloton de Haute montagne della Gendarmerie di Chamonix (Francia). Avevano iniziato la scalata del Mont Maudit alle prime ore di martedì 14 luglio con l’obiettivo di rientrare entro sera. Le condizioni meteo poi sono peggiorate. Lo ha spiegato all’Ansa un portavoce del gruppo specializzato della Gendarmerie: “Si sono avventurati appena a lato della via normale”. In quota le “condizioni cominciano a degradarsi. Inizia a esserci neve dura e ghiaccio. Inizia a esserci neve dura e ghiaccio". A metà del pomeriggio di martedì, poi "la situazione meteorologica è peggiorata, può essere che si siano persi".

Indagini in corso

Secondo la ricostruzione della Gendarmerie, i due alpinisti "erano ben legati tra di loro", quindi "è possibile" che uno sia scivolato, trascinando l'altro con se'. Al momento non risultano esserci testimoni dell'incidente ma "le indagini sono in corso". 

ALTRI SPORT: SCELTI PER TE