K2, tre alpinisti dispersi nell'attacco alla vetta. Salva un'italiana

Altri Sport
k2_twitter

Non si hanno più notizie di tre scalatori che stavano tentando la salita verso la vetta. Nell'operazione era impegnata anche l'altoatesina Tamara Lunger, che si è salvata scendendo fino al campo base. Non ce l'ha fatta invece uno dei suoi compagni di discesa, morto per una caduta

Tre alpinisti – l’islandese John Snorri, il pakistano Ali Sadpara e il cileno Juan Pablo Mohr – risultano dispersi sul K2: nei giorni scosi avevano tentato l’attacco alla vetta ma da diverse ore non sono più reperibili. La notizia è stata diffusa via social da Chang Dawa Sherpa che si trova al campo base: “Da più di 30 ore non abbiamo loro notizie e i loro localizzatori Gps sono spenti”. Nel tentativo era impegnata anche l'altoatesina Tamara Lunger, che circa due settimane fa è riuscita a scendere fino al campo base avanzato mettendosi in salvo, mentre il bulgaro Atanas Skatov ha perso la vita per una caduta proprio durante l’operazione di discesa.
 

Ieri era stata data la notizia che i tre partecipanti alla seconda spedizione invernale del 2021 erano arrivati in cima al K2. Tra cui Sadpara, diventato così il primo alpinista pakistano a scalare il K2 sia in inverno che in estate (fino a poche settimane fa il K2 era l’unico degli ottomila mai scalato in inverno). Gli elicotteri per la ricognizione sono già in volo alla ricerca dei tre alpinisti dispersi ma i forti venti e il tempo nuvoloso rendono l’operazione complessa.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche