Canelo Alvarez nella leggenda: sconfigge Caleb Plant e unifica le 4 cinture dei Supermedi

boxe
©Getty
canelo_boxe

A Las Vegas Canelo Alvarez scrive una pagina indimenticabile nella storia del pugilato. Battendo per ko tecnico all'undicesima ripresa l'america Caleb Plant, il 31enne messicano conquista la cintura IBF, aggiungendola a quelle WBA, WBC e WBO che già deteneva. Non era mai accaduto nella storia dei Supermedi

Una notte leggendaria, indimenticabile nella storia del pugilato. Il messicano Saul 'Canelo' Alvarez sconfigge l'americano Caleb Plant per ko tecnico e diventa il primo campione indiscusso dei pesi supermedi nella storia della boxe. Alvarez, 31 anni, manda due volte al tappeto l'americano nell'undicesimo round dell'incontro disputato all'MGM Grand Garden Arena di Las Vegas (tra gli oltre 16mila spettatori, presente anche Mike Tyson), costringendo l'arbitro a interrompere l'incontro quando mancavano 1’55” al termine della penultima ripresa. 

Grazie a questa 57/a vittoria (di cui 39 prima del limite) in 60 combattimenti (2 pareggi, 1 sconfitta), il fuoriclasse messicano di Guadalajara ha aggiunto alle cinture WBA, WBC e WBO, che già deteneva, quella IBF, strappata a Plant in un match a senso unico, dominato con colpi precisi e potenti.  Proprio l'undicesimo round è stato il capolavoro di Alvarez: un micidiale sinistro, seguito da un destro devastante e da un uppercut sinistro, mandano l’americano per terra. Plant si rialza, ma dopo pochi secondi il messicano chiude ogni discorso con una combinazione destro-sinistro, cui segue poi un potentissimo destro al corpo che manda nuovamente al tappeto l'avversario. Incontro chiuso, poker di cinture conquistate e assegno di 40 milioni di dollari nelle tasche di Alvarez che ribadisce, nel caso ce ne fosse ancora bisogno, di essere il miglior pugile pound for pound del mondo.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche