Pallamano, l'Italia batte la Lettonia. Sfida alle Faroe per le qualificazioni Mondiali

QUAL. MONDIALI
italia_pallamano

Debutto convincente per la Nazionale di Riccardo Trillini, che ha sconfitto 36-23 la Lettonia nel gruppo 4 di qualificazioni ai Mondiali 2023. Diventa già decisiva la seconda sfida del girone, sempre sul neutro di Torshavn, contro i padroni di casa delle Isole Faroe. Diretta alle 20.30 su Sky Sport Arena

Sul neutro delle Isole Faroe, la Nazionale italiana di pallamano supera 36-23 la Lettonia al debutto e stasera (diretta su Sky Sport Arena alle 20.30) si prepara a sfidare i padroni di casa faroesi. Per gli Azzurri c’è la possibilità di centrare già il passaggio al secondo turno. Aperto nel migliore dei modi il cammino nel gruppo 4 di qualificazioni ai Mondiali 2023: dopo la vittoria nella gara inaugurale del girone, l’Italia ha conquistato due punti in classifica e renderà il prossimo impegno già potenzialmente decisivo per il passaggio del turno. L’accesso al secondo step di qualificazione, quello dei playoff da disputare a marzo, spetterà infatti alle prime due classificate del raggruppamento. Ecco perché la squadra di Riccardo Trillini proverà a chiudere i giochi e a qualificarsi aritmeticamente.

Il ct Trillini: "Possiamo battere avversarie più forti di noi"

approfondimento

Pallamano, Italia alle Faroe per il Mondiale 2023

Contro la Lettonia del temuto mancino Dainis Kristopans, stella proveniente dal Paris Saint-Germain, pagano le scelte tattiche del commissario tecnico Riccardo Trillini: difesa aggressiva con una particolare attenzione rivolta al mancino lettone e solita pallamano votata alla velocità. L’Italia accelera nel primo tempo, piazza un break di 8-0 e al 18’ conduce già sul 16-6. Primo tempo chiuso sul 21-13 e ripresa in controllo. Il miglior marcatore sarà il 22enne Nicolò D’Antino, autore di sette reti e pressoché implacabile in particolare dalla linea del penalty. "Avevamo un po’ di timore nell’affrontare la Lettonia con una difesa che non era la nostra, ma è andata bene - è il commento post-gara del ct -. Siamo stati bravi a sfiancare Kristopans nel primo tempo e a completare l’opera con un gioco veloce straordinario. Questo approccio deve farci capire che con questo tipo di gioco possiamo battere avversarie anche più forti di noi". Dello stesso avviso il capitano Andrea Parisini: "Quando riusciamo ad esprimerci così è una grande soddisfazione che ripaga del lavoro che stiamo facendo ormai da diversi anni. Ora testa alle Isole Faroe perché ci aspetta un’altra battaglia".

Il centrale Pablo Marrochi in azione contro la Lettonia

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche