Atletica, Golden Gala 2019 a Roma. Tortu 5° nei 200 metri, Tamberi 4°: salta 2.28 metri

Atletica

Quinto il velocista nei 200 metri al Golden Gala di Roma, quarto nel salto in alto Gimbo Tamberi. Ottima prova per Crippa nei 5000 metri: ha corso il terzo tempo azzurro di sempre

Un quinto posto nei 200 metri in 20'36'' a un soffio dal suo personale (20'34'') stabilito nel 2017. Filippo Tortu ha chiuso al quinto posto la gara disputata sulla pista dell'Olimpico di Roma in occasione del meeting di atletica leggera 'Golden Gala-Pietro Mennea'. La gara è stata vinta dallo statunitense Michael Norman in 19"70, davanti al connazionale Noah Lyles e all'ecuadoriano Alex Quinonez (20"17). Quarto il turco campione d'Europa, Ramil Guliyev (20"35).

Le parole di Tortu

"Naturalmente non sono soddisfatto di quello che ho fatto, avrei voluto fare una gara migliore, ora devo capire cosa ho sbagliato, perché so di valere di più. Forse ho corso troppo pensando, però non si può sempre fare il personale - ha aggiunto -. Ho gareggiato assieme ad atleti di livello mondiale, sono arrivato molto vicino a Guliyev e questo mi basta. Vado via non soddisfatto, ma non abbattuto”.

Quarto posto per Tamberi

Gianmarco Tamberi ha chiuso al quarto posto nel salto in alto. L’azzurro si è fermato a 2,28 metri, alle spalle dell’ucraino Bohdan Bondarenko (2,31), del siriano Majd Eddin Ghazal (2,28) e del bielorusso Maksim Nedasekau (2,28).

"Non posso dire sia andata male"

Positivo il commento di Gimbo: "Non male come prestazione, penso sia la mia seconda migliore prestazione all'esordio stagionale. Non posso dire che è andata male, quindi - le parole del 27enne marchigiano -. Sono a un bivio molto vicino, sto cercando delle cose che appena trovo schizzo. Mi spiace che stasera non sono riuscito a fare salti con continuità, ma capita a inizio stagione. Ma ripeto, 2,28 va bene come inizio".

Crippa, buona prova nei 5000 metri

Ottima prova per Yeman Crippa nei 5000 metri chiusi con un monologo etiope. L’azzurro ha migliorato il suo personale di nove secondi nel nono posto in 13:05.92 (terzo italiano di sempre). La gara è stata vinta da Telahun Bekele in 12:52.98. Secondo posto per Selemon Barega in 12:53.04, terzo Hagos Gebrhiwer 12.54.92.

100 metri donne, fortissima Elaine Thompson

La giamaicana Elaine Thompson ha trionfato nei 100 metri donne con il tempo di 10.89 (miglior crono stagionale) dietro alla britannica Asher-Smith (10.94) e la statunitense Aleia Hobbs (11.12).

1500 donne, gran tempo per Genzebe Dibaba

Primato mondiale stagionale per la mezzofondista etiope nei 1500 femminili: ha chiuso in 3:56.28. Al secondo posto la britannica Laura Muir e l’altra etiope Gudaf Tseggay.

Inno nazionale per il presidente Mattarella

Presente in tribuna, accanto al sottosegretario alla presidenza del Consiglio (con delega allo sport) Giancarlo Giorgetti, al presidente del Coni Malagò e a quello della Fidal Alfio Giomi anche il capo dello Stato Sergio Mattarella, accolto dall’inno nazionale.

I più letti