The Players Championship: Woods, giro da fenomeno e super rimonta

Golf
tiger_getty

Dopo un avvio difficile, Woods piazza un terzo giro da 65 che gli consente di salire dal 68° al nono posto. La vittoria finale però è in mano a uno scatenato Simpson, che deve difendere sette colpi di vantaggio sugli inseguitori 

GUIDA TV: THE PLAYERS CHAMPIONSHIP SU SKY

Webb Simpson continua la sua corsa di testa con 197 colpi (66 63 68, -19) nel The Players Championship (PGA Tour), che si sta svolgendo sul percorso del TPC Sawgrass (par 72), a Ponte Vedra Beach in Florida, dove è uscito al taglio Francesco Molinari, 98° con 146 (73 73, +2). Il 33enne di Raleigh (North Carolina), con quattro titoli nel tour comprensivi di un major (US Open, 2012), ma che non vince del 2013, ha eguagliato il punteggio record della gara dopo 54 buche, stabilito dall’australiano Greg Norman nel 1994, e ha ottenuto il maggior vantaggio (7 colpi) sul secondo classificato nella storia del torneo. Ha dalla sua una statistica estremamente favorevole: nessun giocatore con un margine di sette colpi o maggiore a un giro dal termine ha mai fallito il titolo sul PGA Tour. Simpson, che ha messo insieme un eagle, quattro birdie e due bogey per il 68 (-4), è seguito con 204 (-12) dal neozelandese Danny Lee e con 206 (-10) da Dustin Johnson, numero uno mondiale. In quarta posizione con 207 (-9) Jimmy Walker, Jason Dufner, Xander Schauffele, l’australiano Jason Day e il sudafricano Charl Schwartzel. E’ stata anche la giornata di Tiger Woods e di Jordan Spieth che con un parziale di 65 (-5) colpi, miglior punteggio del turno, e lo score di 208 (-8) sono saliti entrambi dal 68° al nono posto, occupato anche da Matt Kuchar, Harold Varner III, Patrick Cantlay e dagli inglesi Tommy Fleetwood e Ian Poulter. Woods ha espresso un gioco di alta qualità, forse un po’ inatteso dopo il 72 (par) e il 71 (-1) dei primi due turni e dopo essere rimasto in gara con l’ultimo punteggio utile. Ha segnato otto birdie sulle dodici buche iniziali e un bogey sulle rimanenti, siglando il suo score migliore in carriera al The Players e il più basso dal Wyndham Championship del 2015. Possono provare a entrare tra i top ten lo svedese Henrik Stenson e l’australiano Adam Scott, 16.i con 209 (-7), Patrick Reed e Bryson De Chambeau, 26.i con 210 (-6). Tale obiettivo è più difficile per Justin Thomas, numero due del world ranking, 33° con 211 (-5). Deludenti lo spagnolo Sergio Garcia, 42° con 212 (-4), l’inglese Justin Rose, 55° con 213 (-3), e l’iberico Jon Rahm, 69° con 215 (-1) e affondato da un 77 (+5), ma hanno fatto di peggio, eliminati al taglio, Rickie Fowler, il nordirlandese Rory McIlroy e il tedesco Martin Kaymer, 89.i con 145 (+1). 

THE PLAYERS CHAMPIONSHIP, LA PROGRAMMAZIONE IN DIRETTA ESCLUSIVA E IN ALTA DEFINIZIONE SU SKY:


Domenica 13 maggio:
 dalle ore 20 alle ore 1 (Sky Sport 3 HD)

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Le news della tua squadra del cuore sempre in homepage

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti per personalizzare la tua homepage di Sky Sport