Open d'Italia 2018: Molinari non molla, a un colpo dal leader Slattery dopo il terzo giro

Golf

Ancora un giro strepitoso per Chicco, autore al Gardagolf del terzo 66 consecutivo che lo mette a una sola lunghezza di distanza dal leader Slattery. Interrotta dopo 85 buche la serie senza bogey da parte dell'azzurro, che ci crede: "Dovrò essere molto aggressivo". Il torneo in esclusiva su Sky Sport

GUIDA TV: L'OPEN D'ITALIA SU SKY

Lee Slattery è in testa al termine del terzo giro del 75° Open d'Italia, torneo dell'European Tour valido per le Rolex Series, in corso al Gardagolf Country Club di Soiano del Lago (Brescia). L'inglese ha preso la vetta della classifica grazie a un giro strepitoso a quota 62 (-9), che ha portato il totale a 197 (-16). Chi non molla di un centimetro è Francesco Molinari. Il torinese è infatti in seconda piazza a 198 (-15), bissando per il terzo giorno consecutivo quota 66 (-5). Chicco, che è appaiato al danese Thorbjon Olesen, ha fatto segnare il primo bogey dopo 85 buche (tra Wentworth, dove ha trionfato nel BMW PGA Championship, e Soiano), rimediando comunque con sei birdie, di cui l'ultimo alla 18 che ha portato all'ovazione il numeroso pubblico presente al Gardagolf: "E' stato un boato incredibile quello che mi hanno riservato i tifosi - ha detto Molinari a Sky Sport -. Siamo vicini alla vetta, sono contento della posizione in cui mi trovo. Sono stato paziente e ho imbucato dei bei putt, spero che domenica il gioco lungo vada meglio. E' stata una giornata complicata, qui le pendenze sono difficili, specialmente i putt in salita, ma sono contento di quanto fatto. Il più pericoloso tra i primi? E' molto difficile, Willett ha giocato molto bene a parte un colpo alla 15. Da Kaymer a Cabrera Bello, sono tutti giocatori che possono vincere. Siamo tutti attaccati, quindi ci sarà tanto equilibrio. Dovrò essere ancora più aggressivo della settimana scorsa, quando ho battagliato con McIlroy". Quarta piazza a 199 (-14) per Danny Willett e Martin Kaymer, che era al comando al termine del secondo giro. In corsa per la vittoria anche lo spagnolo Cabrera Bello (-13) e Ian Poulter (-12). 

Manassero e Gagli, giro da incorniciare

Matteo Manassero resta nel gruppo dei migliori, con il 68 (-3) che ha portato il veneto al 14° posto con 202 (-11). Prestazione da incorniciare per Lorenzo Gagli nel terzo giro, chiuso in 66 (-5) per un totale di 203 (68 69 66, -10): una hole in one sfiorata alla buca 10, ben sette birdie (di cui 5 in 6 buche) e due bogey: "Sono davvero contento - le parole dell'atleta toscano -, la svolta è stato il primo putt che mi ha dato energia. Obiettivi?  Non penso agli altri ma solo a fare la mia gara, colpo dopo colpo". 

EUROPEAN TOUR: “OPEN D’ITALIA”

31 maggio-3 giugno 2018 diretta esclusiva Sky Sport 2 HD
  

Domenica 3 giugno

quarta giornata                           dalle 12.30 alle 17.30

Studio Golf                                     dalle 17.30 alle 18

(replica quarta giornata ore 20.30 Sky Sport 3 HD)

 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Le news della tua squadra del cuore sempre in homepage

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti per personalizzare la tua homepage di Sky Sport