Golf, WGC Mexico: Francesco Molinari torna sul green e sfida Tiger Woods

Golf

Dopo una lunga pausa, rientro in campo per il campione azzurro, tra i protagonisti nel primo dei quattro eventi stagionali del World Golf Championships. Sul green praticamente tutti i big, a partire da Tiger Woods

TUTTE LE NOTIZIE DI GOLF

Francesco Molinari torna sul green dopo oltre un mese di assenza e lo fa nel WGC-Mexico Championship, il primo dei quattro eventi stagionali del World Golf Championships in programma al Club de Golf Chapultepec di Città del Messico. Tra i 72 partenti vi saranno 28 tra i primi 30 del World Ranking, assenti solo Justin Rose, numero uno, e Jason Day, numero undici. Chicco, che ha saltato il Genesis Open della scorsa settimana per un'influenza, praticamente inizia in Messico la nuova stagione, anche se nel 2019 ha disputato a gennaio il Tournament of Champions alle Hawaii, chiuso con un deludente 27° posto. “Cercherò di difendere nel modo migliore il successo nella Race to Dubai – ha detto il torinese, come riporta il sito della Federgolf – e più in generale di esprimermi sui livelli dello scorso anno a iniziare da questo evento in Messico. Penso che il modo migliore per raggiungere l’obiettivo sia cercare di lavorare dove ho ancora dei margini di crescita e ripetere le prestazioni della passata stagione, ma senza focalizzarmi troppo sui risultati”. Nei primi due giri l’azzurro sarà in terna con Xander Schauffele e con Thorbjorn Olesen. 

Molinari sfida Tiger Woods

Il forfait di Justin Rose sarà certamente uno stimolo in più per Brooks Koepka, numero due, e per Dustin Johnson, numero tre, che avranno l’occasione quanto meno di accorciare le distanze, ma vi è grande attesa anche per Tiger Woods, per la prima volta impegnato al Golf de Chapultepec. Attualmente numero 13 nel ranking, vuole rientrare rapidamente tra i top ten, ma se avrà sistemato i problemi di putting palesati nel Genesis Open, può anche pensare a imporsi nel torneo per l’ottava volta e portare a 19 le vittorie nel WGC. La Tigre torna dunque a incrociare quel Molinari, autentico incubo nella disfatta USA dell'ultima Ryder Cup a Parigi. Campione in carica Phil Mickelson, alla gara numero 600 sul circuito e annunciato in gran forma dopo il 44° titolo in carriera siglato di due settimane addietro nell’AT&T Pebble Beach Pro Am. Nell’ampio numero di favoriti anche Justin Thomas, Bryson DeChambeau, John Rahm, Xander Schauffele e Rickie Fowler, mentre sembra partire leggermente più dietro nelle griglia di partenza eno Rory McIlroy, che ancora non sta ritrovando il passo dei momenti migliori.

I più letti