Augusta Masters 2020, comanda un Johnson da record: i risultati del 3° giro

Golf

Con un terzo giro da record da 65 (-7), e a uno solo dalla fine, l'americano ha portato a quattro colpi il suo vantaggio su un terzetto di inseguitori: il sudcoreano Sungjae Jim, l'australiano Cameron Smith e il messicano Abraham Ancer. Eguagliato il record del 2015 di Jordan Spieth per il punteggio più basso dopo 54 buche

Una prova da numero uno assoluto: Dustin Johnson domina il ‘moving day’ del “The Masters” ad Augusta e si avvicina alla prima “Green Jacket” della carriera. Johnson, 36 anni di Columbia (South Carolina) ha messo davvero il turbo chiudendo il terzo giro dell’Augusta National (par 72) con un parziale di 65 (-7) su un totale di 200 (-16) colpi. Dietro di lui, con quattro di ritardo il terzetto formato dal sud coreano Sungjae Im, dal messicano Abraham Ancer e dall'australiano Cameron Smith, tutti al secondo posto con 204 (-12), e tra le grandi sorprese della rassegna.

L’ultima volta al “The Masters” di un numero 1 al mondo

Johnson si prepara a diventare il primo numero 1 al mondo in grado di vincere il Masters dal 2002: allora a trionfare fu Woods da vero padrone del ranking. Dallo stop forzato per Covid alle mani sulla Green Jacket, simbolo del torneo. Questa la parabola di Johnson. Prima la quarantena, e la lotta al coronavirus, ora il sogno Masters. Dopo avere vinto lo Us Open nel giugno 2016, lo statunitense punta a conquistare un altro evento del Grande Slam a distanza di oltre 4 anni dall'ultima volta.

Johnson eguaglia il record di Spieth

La sua prova, fino a questo momento è stata da superstar. Dopo 54 buche Johnson ha infatti eguagliato il record, realizzato da Jordan Spieth nel 2015 (che poi vinse con un '-18'), quale punteggio più basso dopo 54 buche nella storia del The Masters, il primo nell'era Covid e in scena quest'anno a porte chiuse. Chance di successo difficili per Justin Thomas (sesto con 206, -10) e Jon Rahm (settimo con 207, -9), rispettivamente al terzo e secondo posto del ranking. Stesso score di Rahm, tra gli altri, per Patrick Reed, vincitore nel 2018.

Oggi dalle 16 su Sky Sport Collection

Obiettivo Grande Slam lontano per Rory McIlroy, decimo (208, -8) come Brooks Koepka, Tommy Fleetwood e Hideki Matsuyama. Solo 20° (211, -5) Woods. Campione uscente, il californiano sognava di raggiungere la sesta Green Jacket emulando il primato di Jack Nicklaus. Tra gli outsider occhio al sudafricano Dylan Frittelli, 5/o con 205 (-11). Oggi (domenica 15 novembre) la volata finale in diretta su Sky Sport Collection con Johnson favorito assoluto. Ad Augusta il vincitore della FedEx Cup insegue la giacca verde e il 24esimo titolo sul PGA Tour.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche