League of Legends, PG Nationals: Morning Stars Racoon, il commento della finale

Altri Sport

Le Finali del PG Nationals si realizzano nello scontro decisivo tra Samsung Morning Stars e Racoon

 

Analizziamo insieme a Moonboy il teamfight che ha svoltato definitivamente la terza partita della serie.

 

I Racoon non si trovano nelle migliori situazioni: due dei loro giocatori sono inferiori di livello in confronto ai rispettivi avversari. Inoltre, i Samsung Morning Stars si trovano in vantaggio di oro e stanno per conquistare un drago. La loro coordinazione e i movimenti quasi simmetrici rendono il team delle stelle del mattino praticamente inattaccabile. 

 

Sfruttando gli errori di posizionamento degli avversari, i Morning Stars riescono a colpire ripetutamente il team nemico, separandolo e costringendo i suoi componenti a dover lasciare momentaneamente la squadra per tornare in base. Resi miopi dalla Paranoia del Nocturne di Ploxy, i Morning Stars giocano sulla difensiva, aspettando il momento giusto per colpire. Grazie, però, alla Syndra di Rharesh, i Racoon riescono a sparpagliare e stordire l’intero team nemico. Tuttavia, l’esecuzione fallisce per una manciata di secondi, che permettono alla Kindred di Eckas di attivare il Riposo dell’Agnella, abilità che salva e ribalta le sorti della propria squadra. 

 

Inoltre, i Racoon esitano ad agire e i Morning Stars ne approfittano per recuperare vita e prepararsi allo scontro. Con un’abile concatenazione di controlli da parte del team in vantaggio, i Racoon cadono uno dopo l’altro e crollano sotto le fauci dei Morning Stars che dimostrano, ancora una volta, che il miglior attacco è la difesa.

 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche