user
10 ottobre 2017

Pellegrini-Paltrinieri, ecco la pace su whatsapp. Ma la Federazione apre un'indagine. Morini jr chiede scusa, ma Fede...

print-icon

Ieri lo scontro sui social network dei due nuotatori italiani, oggi un chiarimento arrivato attraverso la nota app di messaggistica istantane. La Federazione però vuole vederci chiaro e apre un'indagine. Intanto la nuotatrice continua le sue accuse contro il figlio dell'allenatore di Paltrinieri, Stefano Morini, che su Facebook ha chiesto scusa per le frasi poco eleganti scritte contro la veronese

PELLEGRINI-PALTRINIERI, TUTTI I MOTIVI DELLA LITE

E' bastato un giorno di riflessione per siglare un accordo di pace. O meglio, per chiarirsi. Dopo lo scontro social di ieri, infatti, Federica Pellegrini e Gregorio Paltrinieri hanno già firmato una personalissima tregua. Attraverso dei messaggi e delle chiamate su whatsapp, separati come sono dagli oltre 16mila km che dividono Livigno e Melbourne, dove i due si stanno reciprocamente allenando.

La storia oramai è nota e riguarda il premio del miglior coach dell'anno assegnato all'allenatore del nuotatore di Carpi e non a quello della campionessa di Verona, alla quale non era andata giù la scelta della giuria. La Pellegrini a quel punto aveva espresso le sue perplessità su Facebook e dopo la risposta di Paltrinieri ("Mancanza di rispetto") ci era andata giù pesante con alcuni tweet che in realtà erano indirizzati a Morini jr, il figlio del coach di Paltrinieri, che si era inserito nella contesa con dei commenti offensivi e sessisti nei confronti della nuotatrice. 

Dopo una giornata di riflessione e uno scambio di messaggi anche con Gabriele Detti, la decisione di parlare direttamente con Paltrinieri attraverso la nota app di messagistica istantanea e mettere la parola fine sulla vicenda che stava dividendo i due fuoriclasse del nuoto italiano.

La Federnuoto apre un'indagine

I due avranno anche chiarito ma la vicenda per la Federnuoto evidentemente non è finita qui, tant'è che i dirigenti hanno trasmesso il tutto alla Procura federale : "In merito alla polemica sul premio "Allenatore dell'Anno 2017" che coinvolge tesserati e no - fa sapere la Fin -, e che è diventata oggetto di interventi di ogni genere sui mezzi di comunicazione ma in modo particolare sui social network, il presidente Barelli comunica che la Procura Federale ha aperto un'indagine acquisendo tutti gli atti disponibili per valutare eventuali responsabilità di tesserati relative ad una vicenda che lede l'immagine del nuoto, dei suoi atleti, dei suoi dirigenti e dei suoi tecnici".

La Federazione ora richiama tutto il movimento a rientrare nei toni adeguati. "Dispiace che all'origine di tutta questa incredibile vicenda sia un premio, promosso dalla Fin, che da anni viene attribuito sulla base di voti espressi da una giuria indipendente, nella quale figura una larghissima maggioranza di giornalisti delle più importanti testate nazionali. Il presidente Barelli - prosegue - invita tutti i tesserati ad astenersi da ogni ulteriore intervento in materia, specie quando di chiara natura offensiva che ha già generato una escalation di volgarità incontrollate. Su questo aspetto il presidente Barelli richiama l'impegno di tutti, e soprattutto da parte di quei campioni che ci entusiasmano con le loro vittorie e costituiscono, mai dovrebbero dimenticarlo, modelli per molti ragazze e ragazzi".

Lo scontro con Morini

Se la Pellegrini ha firmato via telefono la pace con Paltrinieri, la stessa cosa non si può dire sia successa con Tommaso Morini, il figlio di Stefano che nei giorni scorsi aveva risposto al post polemico della Pellegrini con frasi poco edificanti che la dipingevano come una ragazza che non riusciva ad accettare la sconfitta. La stessa Pellegrini, ripostando sul proprio profilo twitter un post di Selvaggia Lucarelli, aveva prima voluto portare alla luce gli insulti di Morini e poi ha replicato con un messaggio molto chiaro: "Grazie ragazzi del sostegno...raramente ho ricevuto offese sessiste e mai da persone così "vicine"...per una donna è veramente brutale!"

Le scuse di Morini

Se Tommaso Morini insulta e la Pellegrini reagisce, l'ultimo passo di questa complicata vicenda sono le scuse del figlio di Stefano Morini che intervendo su Facebook ha voluto chiedere scusa e provare a salvare la sua posizione: "Mi scuso pubblicamente, ho già avuto modo di scusarmi con Giunta per telefono, se vorrà e avrà piacere lo farò anche con Pellegrini. Preso dalla rabbia per i continui attacchi nei confronti di mio padre ho perso la testa e, sbagliando, ho insultato. Sono un appassionato di nuoto e come tutti noi appassionati mi sono sentito ferito. Ho esagerato. Mi dispiace. 

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' VISTI DI OGGI
I più visti di oggi