Pallanuoto: Pro Recco, il sogno Champions svanisce in finale. Olympiacos campione d’Europa

Nuoto

Non riesce l'impresa ai campioni d'Italia, costretti sempre a inseguire contro i fortissimi greci, trascinati da uno scatenato Fountoulis, autore di quattro reti. Finisce 9-7 per l'Olympiacos, che conquista la seconda Champions della sua storia

LO SPECIALE FINAL 8

CHAMPIONS, PRO RECCO FINALE: JUG KO

Svanisce in finale il sogno della Pro Recco, battuta 9-7 dall’Olympiacos nella finale di Champions di pallanuoto. A Genova la squadra campione d’Italia ha fallito l’assalto alla nona Champions della sua storia, la prima dal 2015. Per i greci si tratta del secondo trofeo dopo quello conquistato nel 2001-02. Le due squadre partono contratte, vista l’importanza della posta in palio. A sbloccare la situazione a 2’41’’ dalla fine del primo periodo è l’Olympiacos con Obradovic con un tiro dai 5 metri, raggiunto però poco dopo dall’1-1 di Madic che fa esplodere la Sciorba. Buslje sfrutta la superiorità numerica per regalare il nuovo vantaggio greco a fine quarto (2-1), ma è Molina a rimettere le cose in parità all’inizio del secondo periodo. L’altalena di emozioni prosegue con le reti di Gounas (3-2), Ivovic (3-3), Fountoulis (4-3) e Di Fulvio, con l’azzurro che segna il gol del 4 pari con cui si va all’intervallo lungo. Quaranta secondi di blackout rischiano di costare cari ai campioni d’Italia, che vanno sotto 6-4 puniti dalle marcature di uno scatenato Fountoulis e di Dervisis. Vujasinovic è costretto al time-out per riordinare le idee dei suoi e ha ragione: Di Fulvio prima e Alesiani poi segnano le due reti che riportano la Pro Recco in parità (6-6) e riaccendono l’entusiasmo della Sciorba. L’Olympiacos è però una squadra che non muore mai e così Genidounias va a segnare a pochi secondi dalla fine del terzo periodo il gol del 7-6. Fountoulis segna la sua personale tripletta per l’8-6 a 6’ dalla fine e fa ancora meglio un paio di minuti dopo, quando piazza il poker del 9-6. Echenique tiene vive le speranze dei suoi (9-7), ma Pavic guida la difesa biancorossa contro l'assalto ligure negli ultimi due minuti, consentendo ai greci di andare a vincere la Champions. L'Olympiacos, che aveva perso due finali (sempre sconfitto dallo Jug Dubrovnik), succede nell'albo d'oro allo Szolnok. 

I risultati delle finali: 

Settimo posto
Spandau-AN Brescia 10-14

Quinto posto 
Eger-Szolnok 6-10

Terzo posto 
Jug Dubrovnik-Barceloneta 8-14

Primo posto 
Pro Recco-Olympiacos 7-9

 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Le news della tua squadra del cuore sempre in homepage

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti per personalizzare la tua homepage di Sky Sport