Pallanuoto, Champions League: Ferencvaros-Pro Recco, oggi LIVE su Sky Sport Arena

Nuoto

Daniele Barone

La squadra di Rudic vuole continuare la corsa verso le Final Eight di Hannover da prima in classifica. Nessuna sconfitta per i liguri che, già qualificati da tempo, hanno l'obiettivo di chiudere con il "percorso netto". A disposizione di Rudic anche il centroboa Dobud (diretta Sky Sport Arena domani alle 18.30)

Ora che, grazie alla vittoria a Bucarest contro la Steaua, il primo posto del girone è stato blindato, alla Pro Recco rimane un solo obiettivo, in questa fase a girone: portarla a compimento senza neanche un graffio. Chiudere a punteggio pieno e fare meglio di un anno fa quando una sola sconfitta, contro lo Szolnok, macchiò il viaggio verso le Final Eight di Genova.

Dopo le undici vittorie consecutive, dinanzi alla squadra di Rudic restano tre ostacoli: uno di media difficoltà, quello di questo sabato contro il Ferencvaros; uno di "spinosa" difficoltà, contro gli eterni rivali nazionali del Brescia; un ultimo di nessuna difficoltà, contro la Stella Rossa di Belgrado, fanalino di coda del gruppo ancora con zero punti in classifica.

Giocare a Budapest, in casa dei "maestri" ungheresi, è sempre una questione delicata. Lo è per l'aura di storia e di blasone che, inevitabilmente, finisce per avvolgere ogni loro uscita in acqua e lo è, nello specifico, anche per la discreta qualità della squadra attuale che, all'andata, perse a Sori 9-6 ma restando attaccata alla partita per tutto il tempo e dopo averla giocata senza tre pezzi importanti come Varga, Nikic e Mitrovic lasciati a casa per problemi fisici. Ora il Ferencvaros è quarto nel girone e i quattro punti di vantaggio sulla Dinamo Mosca non gli consentono enormi distrazioni, anche considerando che all'ultima giornata ci sarà proprio lo scontro diretto in casa dei russi e quello potrebbe diventare l'incrocio decisivo per prendersi l'ultimo pass per le finali di Hannover.

A Budapest ha già imposto il pari al Brescia e perso di misura contro il Barceloneta: segnali di massima attenzione per la Pro Recco che, nel frattempo, ha risolto il contratto con Luca Cupido, tornato negli USA, ma accolto il ritorno ufficiale di Niksa Dobud, il 33enne centroboa croato (campione olimpico a Londra 2012, proprio con Rudic in panchina) che ha scontato una lunga squalifica ed è già a disposizione da questa trasferta in Ungheria. Per il "percorso netto" ci sarà bisogno anche di lui.

I più letti