Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
user
14 luglio 2019

Mondiali nuoto, 10 km fondo: Rachele Bruni conquista bronzo e pass olimpico

print-icon
bru

Nella notte è arrivata la prima medaglia per l'Italia ai Mondiali di Nuoto in corso in Corea, a Gwangjiu (Corea del Sud). Merito di Rachele Bruni, già argento olimpico a Rio 2016, che festeggia il bronzo nella 10 km in acque libere. E' una medaglia che pesa molto, perché vale anche il pass individuale per le Olimpiadi di Tokyo 2020

MONDIALI NUOTO, I RISULTATI DELLA PRIMA GIORNATA

LE NEWS DI SKY SPORT SU WHATSAPP

Il nuoto di fondo non tradisce mai. Arriva dal mare la prima medaglia azzurra dei Mondiali di nuoto di Gwangjiu (Corea). Rachele Bruni vince il bronzo nella 10 Km femminile in acque libere e si qualifica automaticamente per le Olimpiadi di Tokyo. La 28enne fuoriclasse toscana alla sua settima partecipazione ad un Mondiale sfata il suo personale tabù, in una carriera di grandi soddisfazioni non era mai riuscita a conquistare una medaglia iridata individuale. Un bronzo iridato da mettere in bacheca accanto al suo argento olimpico di Rio 2016. E' stata una gara molto tattica con il gruppo compatto che ha annullato i tentativi di fuga delle francesi Muller e Grangeon. Un arrivo tiratissimo allo spint con la cinese Xin Xin (1h 54' 57") che riesce a bruciare tutte conquistando la medaglia d'oro. Argento per l’americana Haley Anderson. La Bruni è riuscita ad avere la meglio sul resto delle avversarie riuscendo a chiudere terza.

"Medaglia che inseguivo da tanto tempo"

"Ho sudato fino alla fine, ho dato tutto quello che avevo. Sono strafelice. Finalmente ho la medaglia mondiale che mi mancava, la inseguivo da tanto. La dedico a tutte le persone che mi sono state vicine nell'ultimo anno non facile", commenta stremata ma felice l'atleta dell’Esercito allenata da Fabrizio Antonelli.

Bridi delusione: niente Olimpiadi

Dalla gioia alla delusione cocente di Arianna Bridi, già bronzo mondiale due anni fa a Budapest. La trentina compagna di allenamento della Bruni, chiude al tredicesimo posto con l'amara certezza che non potrà più qualificarsi alle Olimpiadi. Per regolamento, nel nuoto di fondo, si qualificano automaticamente per i Giochi Olimpici le prime dieci. Ogni nazione può portare al massimo due atleti, se solo uno arriva tra i primi dieci non c'è possibilità di ripescaggio per l'altro. Martedì tocca agli uomini con il debutto mondiale nella 10 km di Gregorio Paltrinieri insieme a Mario Sanzullo.

Tuffi, trampolino un metro: Tocci 12°

Una gara sotto tono per Giovanni Tocci nella finale del trampolino da 1 metro, specialità che due anni fa a Budapest lo aveva visto protagonista sul podio con al collo un brillantissimo bronzo. L'azzurro di Cosenza non sta attraversando un momento di grande forma, un errore al terzo tuffo e qualche lieve sbavatura lo relegano al dodicesimo posto. Continua a fare incetta di ori la Cina con il successo di Wang Zongyuan. L'argento, strameritato, va al messicano Pacheco Marrufo. Bronzo al campione uscente, l'altro cinese Peng Janfeng.

Sincro piattaforma 10 metri: 7^ la coppia Pellacani-Batki

Nel sincro femminile dalla piattaforma 10 metri settimo posto per Chiara Pellacani (16 anni) e Noemi Batki (31 anni). Tra le azzurre c'è una differenza di 15 anni che non si sente, a giudicare dalla grande intesa tecnica. Entrambe sono allenate a Roma da Domenico Rinaldi. Dopo l'ottavo posto delle eliminatorie Chiara e Noemi migliorano il loro piazzamento in finale, chiudono al settimo posto a quota 280.38 punti, a soli 9 punti dalle britanniche Toulson-Cheng arrivate seste. Le due azzurre sono soddisfatte della loro prova pur con una punta di rammarico: il sesto posto avrebbe loro garantito la qualificazione automatica alle World Series in ottica Tokyo 2020. Nulla è perduto, comunque: ci sono in programma altre gare di Coppa del Mondo durante le quali la coppia Pellacani-Batki avrà la possibilità di giocarsi le chance a cinque cerchi. Arriva il quinto successo in cinque gare per la Cina, Lu Wei e Zhang Jiagi (345.24) sono medaglia d'oro. Argento per Mun Yee Leong e Pandelela Pamg (Malesia, 312.72 punti). Sul gradino più basso del podio le americane Samantha Bromberg e Katrina Young (304.96). Domani la piccola Chiara sarà impegnata insieme ad Elena Bertocchi nel sincro 3 metri, ci arrivano da regine d'Europa in carica dopo il successo di un anno fa a Glasgow.

Hai già aggiunto Sky Sport ai tuoi contatti Whatsapp?

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi