Quadarella a #CasaSkySport: "Difficile ripartire, ma per le Olimpiadi saremo pronti"

Nuoto

La campionessa mondiale ospite a #CasaSkySport: "La ripresa? Sarà complicata, ma abbiamo quattordici mesi per prepararci alle Olimpiadi. Sfidare la Ledecky? Uno stimolo". E da questa sera parte la serie "The Unbreakable", appuntamento alle 20.30 su Sky Sport Uno

CORONAVIRUS, LE NEWS IN DIRETTA

Alle Olimpiadi di Tokyo Simona Quadarella ci sarà, ma quando avranno luogo nel 2021 dopo il rinvio per l'emergenza coronavirus. Del momento attuale, e di tanto altro, ha parlato in collegamento con #CasaSkySport la campionessa mondiale dei 1500 stile libero: "Non sono mai stata ferma per sei settimane. Un mese è tanto in questo sport, che è fatto anche di sensazioni. L'allenamento a secco non è la stessa cosa. Quando ricomincerò? Speriamo presto, però sarà davvero complicata la ripartenza, come quella di settembre o forse anche più difficile. Non sappiamo quando nuoteremo. Quante volte al giorno, una o due. Però abbiamo 14 mesi per prepararci alle Olimpiadi. Avremo tempo e ci riprenderemo presto e bene". Le Olimpiadi che sono il grande obiettivo di Simona Quadarella: "Ho preso la decisione del rinvio al 2021 come un'opportunità. Avrò un anno in più per allenarmi, sarò più grande, più matura e avrò imparato altre cose. Ho cercato di cogliere in questo brutto momento una chance".

L'aneddoto sulle Olimpiadi a 15 anni

Poi tanti ricordi del passato. Nel 2016 la delusione della mancata qualificazione a Rio: "Quell'estate era stato un periodo difficile. Stavo quasi pensando di smettere. Poi è scattato qualcosa e ho capito che, se volevo raggiungere certi risultati, servivano sacrifici a livello fisico e mentale. E così è stato. Tokyo un riscatto? In realtà mi sento già riscattata per quello che ho fatto, ma sarà la mia prima Olimpiade: servirà concentrazione, ma dovrò anche godermi l'esperienza". Ovviamente a fianco del suo allenatore Christian Minotti: "Lo conosco ormai da molto tempo, siamo cresciuti insieme. In questo periodo mi ha seguito soprattutto dal punto di vista psicologico". Poi proprio un messaggio di Minotti: "Tra poco spero che potremo ripartire più forti che mai". E lancia la curiosità su un aneddoto di tanti anni fa: "Lo ricordo bene, avevo 15 anni - racconta Simona Quadarella -, stavo crescendo e gli allenamenti non stavano andando bene. Una volta mi cacciò dall'acqua. Mi andai a cambiare e parlai con lui insieme a papà. Mi disse: 'Io sto partendo e sono come un treno, se sali puoi fare grandi cose'. E tra queste c'era anche andare all'Olimpiade".

Sulla Ledecky, gare preferite e consapevolezza

Poi spazio alle domande sulla campionessa olimpica in carica sui 200, 400 e 800 stile libero. Come si gareggia con una leggenda come lei? "Per me è sicuramente un grande stimolo, sapere di gareggiare con Katie Ledecky. E poterla, in qualche modo affiancare, è una motivazione. Prima ero più insicura, la vedevo troppo lontana. Dopo i Mondiali ho preso più sicurezza e consapevolezza. In questi quattordici mesi lavorerò anche su questo, anche se Christian mi ha sempre insegnato a gareggiare contando solo su me stessa". Poi altre curiosità: "Le mie gare preferite? I 1500 mi piacciono un po' di meno, ma lì vado meglio. Gli 800 sono i miei preferiti. Dove posso migliorare? In ancora tanti dettagli, soprattutto tecnici. Virate, partenze, bracciate, ma anche sulla resistenza e sui cambi di ritmo. Quando ho capito la mia forza? Il bronzo di Budapest (ai Mondiali del 2017 nei 1500 stile libero, ndr), è quello che mi ha fatto scattare qualcosa".

Su Sky Sport Uno parte "The Unbreakable"

Nella serata di lunedì 4 maggio al via la serie presentata da Sky Sport: sette episodi dedicati a sette grandi campioni sportivi di fama mondiale. Davanti alla telecamera, pronti a raccontarsi, gli atleti del Toyota Team. Alle 20.30 su Sky Sport Uno Simona Quadarella e Bebe Vio saranno le protagoniste dei primi due appuntamenti. Presenti anche Andrea Pusateri, Vanessa Ferrari, Ivan Zaytsev, Gabriele Detti e Ivan Federico. Le storie - raccontate in un progetto ideato in collaborazione con The&Partnership Italia e realizzato da Brand Solutions, divisione interna di Sky Media, in collaborazione con Bedeschi Film - conterranno, in ogni episodio, un racconto di rinascita dopo il momento più difficile della carriera.  Martedì 5 nuovi appuntamenti, con Andrea Pusateri e Vanessa Ferrari. Gli altri episodi, tutti della durata di 13 minuti l’uno, proseguiranno lunedì 11 (con Ivan Zaytsev e Gabriele Detti) e martedì 12 maggio (con Ivan Federico). Numerose le repliche sui canali Sport di Sky, dieci per ogni episodio, e successivamente anche su Sky Uno a partire da venerdì 15 maggio alle 23.30. I contenuti saranno disponibili anche on demand.

Su Sky Sport parte "The Unbreakable"

ALTRI SPORT: SCELTI PER TE