Champions Pallanuoto, Brescia-Ferencvaros 9-6

len champions
Daniele Barone

Daniele Barone

Super Brescia! La squadra di Bovo batte per la seconda volta i campioni in carica del Ferencvaros e guadagna l’accesso aritmetico alle Final Eight di giugno. Espulso Del Lungo, debutto di Gianazza

BRESCIA-FERENCVAROS 9-6 (3-3, 3-0, 1-2, 2-1)

C’è una storia grande e bella ed è quella della squadra di Alessandro Bovo che, per la seconda volta in questa stagione, batte a casa loro, i campioni in carica del Ferencvaros e si prende la qualificazione per le Finali di giugno.
 

Tre gol di scarto a dicembre, tre pure stavolta, costruendo il successo sulle sue capacità difensive e senza mai smarrirsi neanche quando gli ungheresi hanno provato a riavvicinarsi (alla fine del primo tempo e ancora nel terzo). E neanche quando, all’inizio del quarto parziale, è stato espulso in maniera definitiva Del Lungo, il suo portiere e ha dovuto mandare in acqua Matteo Gianazza, classe ’99, al debutto assoluto. E questa è la storia nella storia, altrettanto bella.


Voleva lasciare la pallanuoto, Matteo, la scorsa estate. Non pensava di avere più sbocchi, meglio cercarne negli studi (è iscritto alla facoltà di Economia all’Università di Brescia) ma Bovo lo ha convinto a restare, ad insistere e lo ha fortemente voluto portare a Budapest.


E così, da “ripescato” si è ritrovato a debuttare alla Duna Arena, il tempio della pallanuoto mondiale, contro i campioni d’Europa senza neanche il tempo di pensare. Ha preso un solo gol (da Vamos, capitano e fuoriclasse dei verdi), un paio di pali lo hanno aiutato e alla sirena finale aveva, inevitabilmente, gli occhi felici.

Se lo ricorderà questo pomeriggio di marzo, Matteo.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.