Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
user
08 febbraio 2019

Mondiali sci alpino 2019, Paris super in discesa: è il più veloce nella 2^prova

print-icon

Dopo il trionfo in SuperG, l'azzurro scalda i motori anche in discesa libera e fa registrare il miglior tempo nella seconda prova. Domani la gara, con "Domme" che andrà a caccia della seconda medaglia iridata. Quarto Innerhofer 

DISCESA LIBERA LIVE

L'oro in SuperG non ha saziato la fame di vittorie di Dominik Paris, che vola nella seconda prova cronometrata di discesca al Mondiale di sci alpino 2019 di Are. "Domme" ha fatto registrare il miglior tempo in 52.54. Un ottimo segnale in vista della gara in programma domani, sabato 9 febbraio. A dimostrazione che l'atleta di Merano sarà ancora l'uomo da battere. L'azzurro ha preceduto i francesi Johan Clarey (52.64) e Brice Roger (52.73). Buon tempo anche per Christof Innerhofer, che ha chiuso 4° in 52.76 e proverà a riscattare la medaglia di legno in SuperG. Più lenti Matteo Marsaglia (53.28) e Mattia Casse (53.51). La seconda prova è stata disputata con partenza più bassa rispetto all'idea originaria a causa del maltempo che sta condizionando la cittadina svedese. Possibile, dunque, che anche domani si scenderà sul tracciato più breve del SuperG. 

Paris: "Serve concentrazione, non si possono fare errori"

Dominik Paris analizza la discesa libera in programma domani: "Sarà una discesa un po' corta, non sarà facile. Saremo tutti molto vicini, si parla di centesimi, quindi bisogna stare molto concentrati. Qui sicuramente non si potranno fare errori e quando è così corto è difficile essere veloci. Quando parti in cima, le cose possono cambiare, ma così un errore ti può costare tanto. La pista diventa sempre più bella e dura, a me va bene così". Christof Innerhofer spera di migliorare il quarto posto ottenuto in SuperG: "Sempre bello se si può scendere in velocità su una bella pista, soprattutto oggi che il fondo era bello, un po' più duro. Ho avuto un buon feeling, quello che speravo di ricevere e già prima di partire avevo buone sensazioni perché avevo visto che era leggermente diverso. Ma anche quel poco può fare tanto, quando scii. Le previsioni? È inverno, siamo abituati. Speriamo che le condizioni siano uguali per tutti. Penso che la discesa sarà corta, ma sarà così per tutti, saranno tutti molto vicini, si deve sciare bene senza errori". In pista per l'Italia anche Matteo Marsaglia: "I tempi contano poco, io avevo bisogno di fare un'altra prova su questa pista, non conoscendola. Finalmente mi sono sentito un po' più a casa, la neve era decisamente più dura, più bella da sciare, più veloce. Mi sono abbastanza divertito, come è già successo in superG prendo tanto in cima, devo capire perché. Per il resto a vedere i parziali sotto sembro in linea con gli altri, dove ci sono le curve giustamente sono riuscito a fare il mio. Adesso vedremo cosa succederà e da dove partiremo. Sono contento di queste due prove anche se questa pista non si addice esattamente alle mie caratteristiche". Infine Mattia Casse, che proverà a ripetere l'ottima prestazione in SuperG: "La neve era un po' più dura, siamo di nuovo tutti attaccati, io ho fatto un errore e non sono molto contento della mia prova, ma sabato c'è la gara e vedremo il meteo. Bisogna essere veloci senza sbagliare una virgola, altrimenti sei già dietro dieci posizioni: la gara sarà serratissima. La combinata? Non so ancora se la farò".

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi