Sci, Dominik Paris vince anche il SuperG a Kvitfjell

Sci

Altra grande impresa dell'azzurro che bissa il successo in Norvegia vincendo anche il SuperG di Coppa del mondo, dopo avere dominato ieri la discesa. Questa vittoria trasforma Paris anche in leader di disciplina con 330 punti, avvicinando per lui la possibilità di conquistare la coppa

KVITFJELL, PARIS VINCE LA DISCESA

Altra grande impresa dell'azzurro Dominik Paris che ha concesso il bis e vinto in 1'29"20 anche il SuperG di Coppa del mondo a Kvitfjell, dopo avere dominato ieri la discesa. È la seconda doppietta di Paris, dopo quella di fine dicembre a Bormio. Per l'azzurro - 29 anni e fresco oro iridato proprio in SuperG - è il quinto
successo stagionale e il 14° in carriera. Questa vittoria lo trasforma anche in leader di disciplina con 330 punti, avvicinando per lui la possibilità di conquistare la coppa.

Paris adesso in classifica ha 330 punti, contro i 286 del più immediato inseguitore, l'austriaco Vincent Kriechmayr, oggi 4°. Secondo - in una gara con visibilità non perfetta e partita un po' in ritardo per ripulire la pista da un'abbondante nevicata - il norvegese Kjetil Jansrud, in 1'29"20. Terzo lo svizzero Beat Feuz, con il tempo di 1'29"80.

La differenza di Paris: "Riesco a sciare sempre più vicino al limite"

Dominik Paris ha commentato così la quinta vittoria stagionale in Coppa del mondo: "In superG fa tanta differenza se riesci a far correre gli sci, e io ho fatto così: ho preso qualche rischio, ma ho sempre lasciato correre gli sci al massimo. Per questo motivo ho fatto anche qualche piccolo errore di linea, ma ero molto veloce ed è andata bene. Il risultato è arrivato".

Salto di qualità

"Quest'anno penso di aver fatto un salto di qualità un po' in tutto: un po' di esperienza in più, un migliore sviluppo dei materiali, poi la fiducia che arriva gara dopo gara e con la fiducia cresce tutto. Adesso riesco a sciare sempre più vicino al limite: e questa è una grande differenza rispetto al passato".

Questione di fiducia

"Quando c'è la fiducia nei propri mezzi, e nei propri attrezzi, la sciata funziona in tutte le condizioni: sole, neve, vento, non fa tanta differenza. A meno che non si trovino situazioni che proprio non sei in grado di affrontare. Io però, d'inverno mi sento sempre bene, in tutte le situazioni".

Le insidie del SuperG

"È vero che la Coppa è vicina, ma è meglio che ne parliamo dopo le gare delle Finali, perché in superG può succedere sempre di tutto. Si fa in fretta a fare un errore che può compromettere una stagione".

Soldeu, pista inedita per Paris

"Non ho mai sciato sulla pista di Soldeu, ma credo che ci abbia sciato solo qualcuno ha fattoi gare di Coppa Europa. Sarà tutto da vedere, per tutti. E questo è interessante. Ci saranno due prove, e dopo le prove si comincerà a capire cosa si può fare".

ALTRI SPORT: SCELTI PER TE