Sci Alpino, Sofia Goggia vince Supergigante di Saint Moritz davanti a Federica Brignone

Sci
©Getty

Doppietta azzurra nel supergigante sulle nevi svizzere: Sofia Goggia vince per un solo centesimo davanti alla connazionale Federica Brignone. Sul podio anche la statunitense Shiffrin

Giornata di gloria per lo sci alpino femminile a Saint Moritz. Sofia Goggia si aggiudica il supergigante precedendo di un solo centesimo Federica Brignone. Terzo posto per la leader di Coppa del Mondo Mikaela Shiffrin: la statunitense ha accusato un ritardo di 13 centesimi dalla vincitrice di giornata. Quarta posizione per l'austriaca Schmidhfer (a 30 centesimi dalla Goggia), quinta la svizzera Gut-Behrami con un ritardo di 72 centesimi. Più indietro le altre italiane in gara: Curtoni (+1'06"), Marsaglia (+1"27), Bassino (+1"51) e Delago (+1"86). Per Sofia Goggia si tratta del primo successo stagionale, il secondo per lo sci femminile azzurro in Coppa del Mondo dopo quello di Marta Bassino nel gigante di Killington dello scorso 30 novembre.

Per la Brignone è invece il quinto podio, il primo secondo posto dopo due vittorie e due terzi posti.  Giornata storica per l'Italia che mette in bacheca la terza doppietta in un SuperG: le precedenti sempre sulle nevi di Saint Moritz nel 1999 con Karen Putzer e Alessandra Merlin e nel 2001 ancora con la Putzer e Daniela Ceccarelli. Domenica è in programma lo slalom parallelo.

La soddisfazione di Sofia Goggia

"E' un'altra bellissima doppietta e sono molto contenta della mia performance. Il clima nella nostra squadra è molto positivo- ha detto Goggia dopo la vittoria - e quando arrivano tanti risultati importanti , come i i podi di Francesca Marsaglia e Nicol Delago della settimana scorsa, tutto il team spinge verso la vittoria e si vive serenamente. Ho perso un bastone dopo un salto e non è stato facile tenere l'equilibrio. Ho dovuto lottare. Domani farò l'esordio in questa nuova disciplina che è lo slalom parallelo: ci siamo allenati bene e ci divertiremo". Non meno soddisfatta è Federica Brignone: "Il superG è sempre stata la mia disciplina preferita sin da quando ero piccola e sto crescendo ancora. Oggi ho sciato bene, sono molto contenta della mia prestazione. In cima - racconta ancora - ho beccato un po' di vento, ma sono comunque riuscita a fare i passaggi tattici in maniera giusta. Mi è dispiaciuto solo per il salto verso la parte conclusiva del tracciato, che mi ha costretto a correggere la linea: avrei potuto guadagnare ancora qualcosa. Mi brucia per il centesimo di distacco ma faccio i complimenti a Sofia: ha rischiato qualcosa e ha avuto ragione. Sono molto curiosa per lo slalom parallelo di domani: è una disciplina nuova e sono gasata". 

ALTRI SPORT: SCELTI PER TE