Italbasket: vittoria azzurra 78-64 contro la Finlandia

Basket
Belinelli

In attesa del torneo “Sardegna a Canestro” di questo weekend, gli azzurri di coach Messina hanno vinto anche la terza amichevole di preparazione, guidati dai 15 punti di Marco Belinelli

L’Italia vince anche la terza amichevole di preparazione in vista dell’europeo del prossimo 31 agosto contro la Finlandia per 78-64, in quella che è stata una sorta di match di preparazione prima del torneo che tra meno di 48 ore rivedrà nuovamente in campo le stesse squadre nella competizione “Sardegna a Canestro”, una tre giorni di gare in onda in esclusiva su Sky Sport 1 e Sky Sport Mix. Una partita che ha dato buone indicazioni soprattutto per quel che riguarda la fase difensiva degli azzurri, appannati nel secondo quarto, ma solidi quando più contava nel corso del match. Alla sirena finale sono 15 punti per Marco Belinelli, 13 dei quali arrivati proprio nel momento di maggior difficoltà dell’Italia. La squadra ha dimostrato ottima compattezza, oltre a un’intesa di squadra che via via sta formando tra i ragazzi azzurri.

Il racconto del primo tempo

I ragazzi di coach Ettore Messina partono meglio dei finlandesi nel primo quarto, applicando al meglio sul parquet tutte le indicazioni tattiche del vice allenatore dei San Antonio Spurs: tanti tagli e movimento senza palla, unito a una convincente circolazione contro cui gli ospiti orfani anche di Kopponen non riesco a opporre resistenza. All’Italia manca la precisione nelle conclusioni, ma quando arriva anche quella il punteggio per gli azzurri raggiunge in breve la doppia cifra di vantaggio. A firmare il 16-6 ci pensa Filloy con una di quelle triple che potranno tornare molto utili anche dal prossimo 31 agosto e il 19-8 finale con cui si chiude la prima frazione rende bene l’idea del dominio italiano, soprattutto a difesa del proprio canestro. Nel secondo quarto però la Finlandia approfitta delle disattenzioni degli azzurri, che inceppano in parte anche il flusso offensivo. A quel punto ci si rintana nel talento individuale di Marco Belinelli, che da capitano prende in mano le operazioni e realizza 13 dei 15 punti dei secondi dieci minuti messi a referto dall’Italia. Il parziale però è tutto in favore dei giocatori in maglia bianca che sulla sirena grazie alla tripla di Huff chiudono il primo tempo con soli quattro punti di svantaggio sul 40-36.

Il racconto del secondo tempo

A inizio ripresa arriva in parte la scossa da parte degli azzurri (dopo che Messina a bordocampo non aveva nascosto il suo disappunto), volando sul 51-44 a metà terzo quarto grazie a 5 punti di Pietro Aradori. L’Italia però ritrova in parte la compattezza difensiva del primo quarto e grazie a quella riesce a riconquistare la doppia cifra di vantaggio, trascinata anche dalla fisicità di Abass su entrambi i lati del campo. La Finlandia mette a referto soltanto 12 punti in dieci minuti e gli azzurri vanno all’ultimo riposo sul 60-48. Nell’ultimo periodo il copione non cambia, con l’Italia a fare gara di testa ma incapace di allungare in maniera definitiva. Gli ospiti infatti, nonostante Salin chiuda con largo anticipo il match dopo aver commesso il quinto fallo su Melli a 8 minuti dal termine, si riportano sul -6 a 150 secondi dalla sirena conclusiva. Il quintetto in campo è di quelli sperimentali (Filloy, Hackett, Burns, Abass e Pascolo), ma sull’asse Burns-Hackett l’Italia riesce a trovare i tre punti della staffa: finisce 78-64 in favore degli azzurri. Tra meno di 48 ore di nuovo in campo, di nuovo contro la Finlandia, in esclusiva su Sky Sport 1 e Sky Sport Mix.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche