Basket: Italia, che batosta! Vince il Belgio 80-60

Basket

Claudio Barbieri

Brutto ko per l'Italia al Torneo di Tolosa (Foto @Italbasket)

Brutto ko al Torneo di Tolosa per gli azzurri, che perdono la prima amichevole del loro pre-Europeo al termine di una gara sempre in rincorsa. Inutile la doppia doppia da 11 punti e 13 rimbalzi di Melli. Domenica la sfida con la Francia

ITALIA-BELGIO: RIVIVI IL LIVE

L’Italia incassa la prima sconfitta nella corsa all’Europeo, che culminerà con l’esordio contro Israele a Tel Aviv del prossimo 31 agosto. Nel secondo match del Torneo di Tolosa, gli azzurri hanno ceduto 80-60 al Belgio. Come con il Montenegro, gli azzurri hanno avuto una partenza ad handicap, scivolando fino a -14 nel primo tempo, in cui la percentuale dal campo è stata a dir poco disastrosa (28%). Dopo un accenno di rimonta a inizio ripresa, fino al -1, l’Italia non è stata capace di ribaltare il match come contro la squadra di Tanjevic, complice anche il pessimo 32% dal campo con cui ha chiuso il match. Questa statistica, unita alle strepitose percentuali del Belgio (12/23 da tre), ha letteralmente steso i ragazzi di coach Ettore Messina, a cui non è bastata la doppia doppia di un Melli da 11 punti e 13 rimbalzi. Molto limitati Belinelli e Datome, 18 punti in due con un misero 7/24 dal campo. Tra i belgi, da segnalare i 19 punti di Salumu e i 14 di Gillet. Gli azzurri tornano in campo domenica alle 20.30 (diretta esclusiva Sky) contro la Francia padrona di casa, per l’ultimo match del Torneo di Tolosa.  

Il racconto del primo tempo

Gli azzurri partono fluidi in attacco e decisi in difesa, volando 4-0. Come spesso capita, la squadra di Messina si inceppa nella metà campo offensiva e concede troppo sotto canestro, dove il gigante Tambu fa la voce grossa e segna 5 degli 11 punti che portano il Belgio avanti 11-4 a metà del primo periodo. Messina svuota presto la panchina, concedendo campo a Della Valle, Biligha e Burns e ha ragione: il reggiano segna 7 punti, l’italo-americano porta la solita energia in difesa e l’Italia ricuce lo strappo, andando al primo mini intervallo sotto 16-15 nonostante il 30% dal campo. Nel secondo periodo, il Belgio si scatena nella metà campo offensiva e cinque punti di fila di Serron e la quinta tripla della partita dei Leoni produce il massimo vantaggio (36-22 al 16’), con un parziale clamoroso di 20-7 nel periodo. Messina chiama time-out e striglia i suoi (“Siete superficiali, non avete il diritto di innervosirvi, dovete imparare a faticare”), che cominciano ad andare forte a rimbalzo offensivo (6 a fine primo tempo) e a stringere le maglie in difesa. Nonostante un disastroso 10/37 dal campo, gli azzurri tengono botta, sfruttando le 12 palle perse di un Belgio non certo irresistibile, e vanno all’intervallo sotto 38-28.  

Il racconto del secondo tempo

Le urla di Messina si fanno sentire a inizio ripresa, quando l’Italia parte a razzo in attacco (5 punti di fila di Datome dopo lo 0/4 con cui era arrivato all’intervallo) e in difesa, stupendo il Belgio che infila due infrazioni da 24” consecutive e vede ridursi lo scarto fino al 38-37 del 23’. Melli alza il volume sotto canestro (13 rimbalzi totali, di cui 5 offensivi), ma l’Italia non riesce a mettere la testa avanti e paga dazio: i belgi ritrovano precisione dalla distanza e allungano nuovamente (48-40 al 27’), in un match pieno di parziali. Messina cerca ancora energia dalle seconde linee, ma solo Biligha (8 punti con 4/7) produce qualcosa: il 5/31 da fuori area, sommato all'incredibile precisione dei Leoni (9/13 da tre a fine terzo periodo), porta gli azzurri a precipitare a -17 (63-46) al 30’. Belinelli si sveglia con cinque punti consecutivi, ma gli uomini di Casteels sono chirurgici e non consentono di tornare a contatto (70-55 al 35’). Nel finale il Belgio si rilassa, mentre gli azzurri non mollano in difesa e rientrano a -10, ma la clamorosa rimonta con il Montenegro non si ripete. Anzi, i Leoni continuano a non sbagliare mai (58% dal campo e l'85% dalla lunetta) e portano a casa agevolmente il match, rifilando un ventello pesante alla squadra di Ettore Messina. Bisognerà raccogliere le idee in vista della Francia e soprattutto per il 31 agosto, data cruciale per questo gruppo e per tutta la pallacanestro italiana. 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche