Eurobasket, Gruppo B: vincono Lituania e Germania

Basket
Schroeder

La Germania sorprende la Georgia 67-57, grazie al solito travolgente Schroeder. Israele dura un tempo contro la Lituania, prima che gli ospiti trovino ritmo e canestri nel secondo tempo, dominando il match negli ultimi 20 minuti. Domenica alle 17.30 la sfida contro l'Italia (in diretta in esclusiva su Sky Sport 2 HD)

IL RACCONTO DI ITALIA-UCRAINA

Georgia-Germania 57-67: il racconto del match (IL TABELLINO)

Una delle sfide decisive per definire le ambizioni all’interno del girone azzurro è quella tra Germania e Georgia, entrambi vincenti alla prima uscita, ma contro avversarie di caratura ben diversa. La partita nel primo quarto è bella e combattuta così come era lecito attendersi, con tutto l’attacco tedesco che (nel bene e nel male) continua a passare dalle mani di Dennis Schroeder, battezzato in attacco dalla difesa georgiana che, nonostante lasci metri di spazio sul pick&roll alla point guard degli Hawks, fatica a contenerne le scorribande al ferro. Suoi nove dei 19 punti della prima frazione, mentre la Georgia continua ad affidarsi come al solito ai lunghi: tanto alto-basso che coinvolge sempre Toko Shengelia, riferimento assieme a Pachulia della squadra, che piazza già nel primo quarto un paio di super giocate sopra al ferro. Nel secondo quarto il copione resta sempre lo stesso, con Schroeder a pasticciare in attacco, ma generando qualcosa sempre e comunque per i tedeschi. Il numero 17 infatti sbaglia cinque tiri di fila, ma quando ritrova la mira manda a bersaglio la sua seconda tripla per il +7 dei tedeschi, margine simile a quello conservato all’intervallo lungo: 41-36, con 14 punti di Schroeder da una parte e 10 a testa dall’altra di Pachulia e Shengelia. Nella ripresa se possibile la partita sale ancora più di intensità, in un match che resta piacevole e soprattutto equilibrato. La scelta difensiva della Georgia è chiara: raddoppiare Schroeder e provare a tenere il quattro contro tre appena la point guard scarica il pallone. I tedeschi però si accontentano troppo spesso del tiro dall’arco, che non sempre trova il fondo della retina. Nei quattro minuti in cui la Germania non trova il canestro, la Georgia piazza la zampata grazie a due canestri pesantissimi di Dixon, prima che i teutonici ritrovino mira e vantaggio nel punteggio sul finire della terza frazione. Nel quarto e decisivo periodo la Georgia parte nel peggiore dei modi (un solo canestro dal campo in otto minuti di gioco) e a furia di andare a sbattere contro il ferro permette così alla Germania di allungare sul +13, con Benzing che supera la doppia cifra alla voce punti segnati nel momento più importante della sfida. Negli ultimi cinque minuti i georgiani non hanno più le forze per riportarsi in partita (anche a causa delle rotazioni estremamente ridotte): alla fine è 67-57 Germania, con 23 punti (e un solo assist) del pluricitato Schroeder e 11 di Benzing. I tedeschi salgono così in testa al gruppo con due successi.

Israele-Lituania, il racconto del match (IL TABELLINO)

Che Israele non fosse la squadra imballata e confusa vista 48 ore fa contro l’Italia lo aveva già dimostrato tutta la lunga fase di preparazione all’Europeo, in cui i padroni di casa a Tel Aviv erano stati molto convincenti. Il primo tempo giocato alla pari contro la Lituania sorprende quindi il giusto, con un Howell dominante sotto il ferro con 14 punti in soli 12 minuti di utilizzo e un convincente 52% al tiro di squadra. La Lituania invece conferma tutte le sue fragilità, corazzata non ancora in grado di dominare come in molti si aspettavano alla vigilia. Difficoltà difensive e al tiro, con un eloquente 0/6 dall’arco a spiegare meglio di tante parole l’equilibrio in un match dal basso punteggio. Nella ripresa però, la musica cambia, nonostante il pubblico di Tel Aviv provi in tutti i modi a tenere in partita i beniamini di casa. Il parziale è di quelli che spaccano in due le partite: un 12-0 Lituania che fa volare i baltici nella terza frazione, chiusa addirittura sul +17 (68-51). Alla fine Israele infatti non riesce più a riportarsi in partita, incassando così la seconda sconfitta in altrettante gare disputate per 88-73. Il miglior marcatore per la Lituania è Ulanovas con i suoi 18 punti, conditi dai 16 a testa per Kuzminskas e Gudaitis. A pesare enormemente sul match l'impatto della panchine: 56 punti quelli della Lituania contro i 9 messi a referto da Israele. Una differenza enorme, come quella vista in campo nei secondi 20 minuti di gara. Per i padroni di casa diventa sempre più complesso puntare alla qualificazione alla fase a eliminazione diretta, mentre la Lituania è chiamata alla conferma già tra poche ore nel match contro l'Italia.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche