Basket, Serie A: Brindisi-Torino 67-72

Basket
Sasha Vujacic era all'esordio con Torino (Ciamillo-Castoria)
brindisi_torino_lapresse

L'Auxilium espugna il PalaPentassuglia grazie alle giocate nel finale di Sasha Vujacic e al dominio sotto i tabelloni di Mbakwe. I pugliesi (19 punti di Barber, 16 di Giuri) si svegliano troppo tardi

LEGABASKET SERIE A, IL CALENDARIO

Torino batte Brindisi 72-67 nell'anticipo di mezzogiorno della prima giornata del campionato di Serie A 2017-18. Dopo il successo di Trento contro la Virtus di sabato, la Fiat ha sbancato il PalaPentassuglia al termine di un match ancora una volta intenso e in bilico fino al 40', grazie alla rimonta da urlo nell'ultimo periodo dei padroni di casa, sotto di 16 lunghezze a metà del terzo periodo e in grado di tirare per il pareggio nel finale. La squadra di Banchi ha sfruttato il dominio fisico di Mbakwe (14 punti, di cui 12 nel primo tempo e 8 rimbalzi) e la grande freddezza di Sasha Vujacic. Il due volte campione NBA con i Lakers, piuttosto in ombra per tre quarti di gara, ha chiuso il match con 5 pesantissimi punti (12 in totale con 2/4 nelle triple e 4 assist) che hanno, di fatto, consegnato la vittoria alla squadra di Banchi. Per Brindisi, inutili i 19 punti di Barber e i 16 (con 7 assist e 4/9 da tre) di un positivo Marco Giuri. 

Il racconto della partita

Le due squadre partono forte, specialmente in attacco. Cosa piuttosto rara da vedere, specialmente contando che si tratta di un matinèe alla prima di campionato. Barber segna 7 dei primi 9 punti di Brindisi, ma l'Auxilium piazza un break di 11-0 che fa volare gli ospiti sul 22-13, prima che un paio di triple di Giuri riportino a contatto i padroni di casa al suono della prima sirena (27-23 Torino). Trevor Mbakwe è un rebus irrisolvibile sotto canestro per la squadra di coach Dell'Agnello, con il lungo della Fiat che all'intervallo ha già 12 punti e il 100% dal campo. Lo strapotere fisico del centro nigeriano si fa sentire anche a rimbalzo, dove Brindisi va sotto (21-14 al 20', sarà 45-35 all fine nonostante i 12 di Lalanne) in maniera netta. La formazione di Banchi ottiene il minimo sindacale dal suo uomo più atteso, Sasha Vujacic, ma la solita energia dalla panchina di Poeta sommata al talento dei vari Garrett e Washington, consentono ai piemontesi di allungare fino al 46-37 dell'intervallo.  Torino rientra dagli spogliatoi con l'ordine di chiudere la partita ed esegue diligentemente. Le maglie in difesa si stringono e Brindisi, Barber a parte (19 punti per l'americano), non trova mai il canestro (55-41 al 25', massimo vantaggio a +16), segnando la miseria di 4 punti nella prima metà del terzo periodo. Nonostante la terza tripla del match di un ispirato Giuri, le pessime percentuali dal campo dei pugliesi (26/70 con 9/32 dalla lunga) suonano come una condanna, anche quando Mbakwe è costretto ad andarsi a sedere in panca gravato del terzo fallo. Il tabellone, al 30', recita un 61-49 che sta stretto ai ragazzi di Banchi, comunque in controllo della gara. Nell'ultimo periodo, la stanchezza comincia a pesare su entrambe le squadre, che restano a secco per i primi 3'. Il 17^ punto di Barber riporta Brindisi sotto la doppia cifra di svantaggio (54-63 al 34'), prima del risveglio di un Patterson fin lì deludente e della tripla del due volte campione NBA Vujacic, che ridanno fiato all'Auxilium. La squadra di Dell'Agnello però non molla e rientra fino al -3 con sette punti in un amen di un indemoniato Giuri (70-67 al 39'), prima dell'errore dell'ex play di Caserta nella tripla del pareggio. A togliere le castagne dal fuoco per Torino ci pensa così la premiata ditta Garrett-Vujacic, che confezionano il canestro del 72-67 che mette il sigillo alla prima vittoria stagionale. 

Brindisi: Barber 19 punti, Giuri 16, Suggs 11
Torino: Mbakwe 14 punti, Vujacic 12, Garrett 10

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche