Basket: Qualificazioni Mondiali 2019, Datome dice no all'Italia. Ritorna Gentile

Basket

Coach Meo Sacchetti ha diramato la lista dei 24 giocatori in vista dei match di qualificazione alla Coppa del Mondo contro Romania e Croazia. Spicca il rientro in gruppo di Alessandro Gentile, mentre capitan Gigi Datome rifiuta la convocazione: "E' una follia, giocare adesso è una pessima idea"

Si è aperto ufficialmente il nuovo corso azzurro del ct Meo Sacchetti, che ha diramato la lista dei 24 convocati in vista dei primi due appuntamenti di qualificazione ai Mondiali del 2019, in programma in Cina dal 31 agosto al 15 settembre. L'Italbasket affronterà il 24 novembre al PalaRuffini di Torino la Romania nel match di apertura del girone D, prima di volare a Zagabria dove sfiderà la Croazia appena 48 ore più tardi. Nonostante lunga diatriba tra FIBA ed Eurolega, coach Sacchetti ha convocato anche quei giocatori impegnati nella massima competizione continentale. Questa la lista dei 24: Abass, Aradori, Baldi Rossi, Biligha, Burns, Crosariol, Datome, De Nicolao, Della Valle, Filloy, Flaccadori, Fontecchio, Gaspardo, A. Gentile, Giuri, Hackett, Iannuzzi, Melli, Okeke, Polonara, Ricci, B. Sacchetti, Vitali e Zerini. Spiccano i nomi di Datome e Melli (Fenerbahce), Hackett (Bamberg), Abass e Fontecchio (Milano), ma anche il ritorno in azzurro di Alessandro Gentile, protagonista di uno strepitoso avvio di stagione con la Virtus Bologna. L'ex giocatore dell'Olimpia aveva saltato gli Europei 2017 a causa della pessima stagione trascorsa tra Milano, Atene e Gerusalemme. 

Datome dice no: "E' una follia"

Sacchetti deve però fare i conti con il primo caso spinoso della sua gestione. Gigi Datome, capitano e leader della Nazionale, non giocherà i match di qualificazione alla prossima Coppa del Mondo. L'ala campione d'Europa in carica con il Fenerbahce, ha spiegato con un lungo post su Facebook la sua scelta, frutto di una protesta contro il calendario "folle" proposto dalla FIBA, con le nuove finestre per le Nazionali inserite nel mezzo della stagione (e non in estate, come sempre accaduto). Questo un estratto del post di 'Gigione': "Non parteciperò alle gare di qualificazione per il mondiale 2019 perché reputo che le finestre durante l'anno siano una pessima idea. La FIBA ha voluto inserire (senza alcun accordo con i club, ovvero con chi investe) delle partite di qualificazione ai Mondiali 2019 durante la stagione invernale. Io ho un impegno col Fenerbahce (che, badate bene, non mi impedisce di venire in Nazionale) e dovrei saltare delle partite di Eurolega, potenzialmente decisive per la classifica finale e che possono quindi compromettere la stagione della mia squadra. Perché questo sfogo? Prima di tutto perché mi pesa il primo rifiuto alla Nazionale della mia vita. Secondo perché nessuno ha mai chiesto, a me o ai miei compagni sia del Fener che della Nazionale, cosa pensassimo di questa formula. I giocatori devono essere coinvolti, non dico per decidere ma perlomeno per avere dei feedback sui programmi futuri. Ma c'è sempre stato totale menefreghismo a riguardo, eppure in campo andiamo noi. É il risultato di una guerra di potere, che fa solo del male ai tifosi, e a questo punto anche ai giocatori che sono in mezzo a due fuochi e devono scegliere tra la propria Nazionale e il proprio club. Follia. In bocca al lupo a coach Sacchetti e ai ragazzi, ovviamente farò il tifo per loro".

Sacchetti: "Mondiali fondamentale per Tokyo 2020" 

Meo Sacchetti sarà all'esordio assoluto sulla panchina della Nazionale, con cui ha conquistato da giocatore un argento olimpico e un Europeo: "Giocheremo a Torino, dove ho giocato, e contro la Romania, Paese che ha dato i natali a tutta la mia famiglia: il mio esordio sulla panchina dell’Italia è stato organizzato molto bene - ha detto l'attuale coach di Cremona, prima che scoppiasse il 'caso Datome' -. Sarà particolare. Ho indossato la maglia della Nazionale e so che valore ha; sono convinto che ogni giocatore deve avere il sogno di arrivare in Nazionale. Ho il ricordo di giocatori che rinunciavano alla convocazione per fare le vacanze ma questo messaggio mi ha sempre dato molto fastidio. Dobbiamo recuperare il valore dell’Azzurro. Avremo mezza squadra nuova e non sarà facile ma nulla è facile". L'obiettivo dei Mondiali è fondamentale, anche in vista dei Giochi di Tokyo 2020: "Noi dobbiamo qualificarci per il Mondiale: sia per giocarlo, sia perché il Mondiale è il tramite per arrivare all’Olimpiade, che considero come una Laurea per ogni atleta - ha spiegato Sacchetti -. Ho dovuto lasciare fuori qualche giocatore ma era inevitabile. Io in ogni caso ho buona memoria e ci sarà modo per tutti quelli che lo meritano di venire selezionati. Le porte della Nazionale sono aperte per tutti. Al raduno porterò 16 giocatori”. 

Il calendario dell'Italia alle Qualificazioni Mondiali: 


Prima giornata – 24 novembre 2017
Italia – Romania (ore 20:15, PalaRuffini - Torino)
Paesi Bassi – Croazia (ore 21:00, Topsportcentrum - Almere)

Seconda giornata – 26 novembre 2017 
Croazia – Italia (ore 18:00, Drazen Petrovic Basketball Center – Zagabria)
Romania – Paesi Bassi (Polyvalent Hall – Cluj Napoca)

Terza giornata – 23 febbraio 2018
Italia – Paesi Passi
Croazia – Romania

Quarta giornata – 26 febbraio 2018
Romania – Italia 
Croazia – Paesi Bassi

Quinta giornata – 28 giugno 2018
Paesi Bassi – Romania
Italia – Croazia

Sesta giornata – 1 luglio
Paesi Bassi – Italia
Romania – Croazia

Accedono alla seconda fase le prime tre classificate di ogni girone

I più letti