Serie A, Brescia da sola in testa alla classifica. I risultati della 6^ giornata

Basket

Pietro Colnago

La Grissin Bon in attacco durante il match contro Brescia (foto Twitter)
Brescia_twitter

La Germani Brescia approffitta della sconfitta di Venezia per passare da sola al comando della classifica. Prima vittoria stagionale per Brindisi che batte Avellino per 92-88. Vince l'Olimpia Milano, 72-64 contro la Virtus Bologna dell'ex Alessandro Gentile 

Alla sesta giornata il campionato trova la sua regina solitaria. E che regina! Si tratta della Germani Brescia che, con la contemporanea prima sconfitta di Venezia, continua la corsa in vetta alla classifica con la sesta vittoria consecutiva, nuovo record assoluto per la società. A farne le spese questa volta Reggio Emilia che con il 79-68 finale rimane ancora in ultima posizione senza alcun successo.

Partita decisa nel primo quarto quando Brescia prima scatena vicino a canestro Hunt e poi con una serie di triple di Michele Vitali, Landry e Bushati scava il solco che nel secondo quarto la coppia reggina formata da Della Valle e Wright, alla fine 39 punti in due, cerca di colmare, arrivando fino al -7. Poi Brescia si scuote, ancora i suoi italiani, Vitali e Sacchetti, chiudono il discorso che vale il primato in classifica costringendo Reggio all'ultima posizione che da oggi è in solitaria perché Brindisi vince la sua prima stagionale battendo Avellino 92-88 dopo un tempo supplementare.

Partita in equilibrio e nella volata finale Avellino pesca la tripla di Leunen che vale il +3 ma Suggs prima con una schiacciata e Tepic sulla sirena portano le squadre al supplementare dove c’è una vera e propria sfida di triple. Quella decisiva arriva da Lalanne e nonostante Welles segni il -1 che riaccende le speranze, è Randle che decide per il primo risultato positivo degli uomini di Dell'Agnello.

Dicevamo di Venezia, sconfitta a Torino 91-96 in un'altra partita risolta nel finale: Torino sempre avanti, poi nel quarto quarto la tripla di Bolpin significa parità sull'85. Torino però si affida ai suoi terminali offensivi. Bloccato Vujacic ci pensano Patterson e Garrett, 44 punti in due a firmare l'allungo e, nonostante i tentativi di rientro di Peric, è ancora Patterson a segnare la tripla che vale il successo.

A chiudere la domenica il successo di Milano su Bologna nel derby d'Italia in una partita equilibrata vissuta con grande emozione da Alessandro Gentile tornato a Milano da avversario e applaudito dai suoi ex tifosi: ne segna 20 l'ex capitano dell'Olimpia ma sono i canestri di Cusin e Goudelock a dare a Milano la vittoria 72-64 che vale la seconda posizione in classifica.

L'Olimpia all'attacco (foto Twitter)
L'Olimpia all'attacco (foto Twitter)

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche