24 novembre 2017

Basket, Qualificazioni Mondiali 2019: Italia, missione compiuta. Romania battuta 75-70

print-icon

Comincia bene l'avventura degli azzurri in vista della Coppa del mondo in programma in Cina fra due anni. Vittoria sofferta a Torino contro la Romania, ma quello che contava era il risultato: decisivi i 16 punti di Della Valle e Aradori. Bene anche Ale Gentile, a referto con 12 punti e 6 rimbalzi

SACCHETTI: "TROPPA SUFFICIENZA, FORSE SERVONO DUE SCHIAFFI..."

L'Italbasket parte con il piede giusto nella prima giornata delle Qualificazioni ai Mondiali del 2019 in Cina. Al PalaRuffini di Torino, la squadra del ct Meo Sacchetti, al debutto sulla panchina della Nazionale, ha battuto la Romania nella prima giornata del gruppo D per 75-70. Vittoria sofferta per gli azzurri, che dopo aver dominato per 35', si sono rilassati nel finale, facendo riavvicinare pericolosamente la squadra di coach Zare Markovski fino al -5 dell'ultimo minuto. Un calo fisiologico per una squadra rinnovata negli uomini e negli schemi, in totale fase di costruzione e rodaggio, che ha saputo comunque portare a casa la prima vittoria grazie ai 16 punti a testa di Della Valle e Aradori, ai 12 di Gentile (con 6 rimbalzi) e all'energia dei vari Biligha (+21 di plus/minus) e Filloy, già ampiamente visti agli ultimi Europei. Nella Romania da segnalare i 16 punti di Cate e i 14 di Watson. Arrabbiato a fine gara coach Meo Sacchetti, che ai microfoni di Sky ha detto: "Non mi è piaciuto l'atteggiamento nel finale, la gara sembrava già vinta. Come fare a svegliarci in vista della Croazia? Magari due schiaffi, visto che sono grosso...". Che il gruppo D sia equilibrato lo dimostra la clamorosa sconfitta  in Olanda dei croati (67-61), prossimi avversari dell'Italia nella complicata trasferta di Zagabria di domenica (diretta esclusiva Sky Sport). 

Il racconto del primo tempo

La Romania parte forte (0-4), mentre è di Gentile il primo canestro della nuova gestione di Meo Sacchetti, con gli azzurri che mettono la testa avanti al 4’ con un break di 6-0 firmato Crosariol-Vitali. L’attacco degli ospiti passa praticamente tutto dalle mani di Giordan Watson e dell’ex trevigiano Moldoveanu, ma l’1/4 dalla lunetta degli ospiti e il buon impatto di Aradori (7 punti) e delle seconde linee azzurre (Abass e Della Valle con 6 punti su tutti) consente alla squadra di Sacchetti di prendere un discreto margine al primo mini-riposo (26-15 al 10’). L’Italia corre in transizione rispecchiando le idee di coach Sacchetti e vola sul massimo vantaggio (35-19 al 15’) grazie al l’ottavo punto di un ispirato Gentile. L’Italia trova un paio di triple da Filloy e Fontecchio, arrivando quasi a doppiare gli avversari al 17’ (40-21). Da quel momento la Romania trova un parziale di 7-0 che sembra poter riaprire il match (40-28), anche se gli azzurri restano in controllo (42-28 al 20’) grazie ai 19 punti combinati dalla coppia bolognese Aradori-Gentile e a un 10/10 dalla lunetta che si scontra con l’1/6 ospite, a cui si aggiungono 9 palle perse e il 12% da tre. 

Il racconto del secondo tempo

Gli azzurri ricominciano sulla falsariga della prima frazione, piuttosto blandi in difesa e poco attenti in attacco, concedendo un paio di canestri facili ai romeni, che arrivano fino al -10 (46-36 al 24’). Moldoveanu è una sentenza dall’arco (2/3), mentre le seconde linee italiane questa volta non riescono ad incidere particolarmente, tanto che la Romania resta viva (50-40 al 27’). Basta poco perrò a questa Italia per infiammarsi: due recuperi di Vitali, una schiacciata di Abass e 5 punti in fila di Aradori ridanno ossigeno alla squadra di Sacchetti, che al 30’ guida 59-43. L’intensità azzurra in difesa cala vistosamente a inizio periodo, quando la Romania trova un parziale di 9-3 che riapre ancora una volta il match (62-52 al 32’). Gli ospiti sbagliano alcune facili conclusioni, graziando un sistema difensivo ancora in fase di rodaggio; dall’altra parte sono Della Valle e Filloy a ritrovare la confidenza con il canestro per il 70-55 del 35’. L’Italia sbanda ancora nel finale (11 palle perse alla fine), quando la Romania ritorna addirittura a -5 a 60’’ dalla sirena sul 73-68: per chiuderla servono due liberi di Della Valle e una buona difesa. Finisce 75-70 per l’Italia, che porta a casa soffrendo il primo mattone verso Cina 2019. Ora testa e cuore a Zagabria, nel match sulla carta più complicato del girone. 

Italia: Aradori 16 , Della Valle 16, Gentile 12, Vitali 7, Filloy 6, Fontecchio 3, Biligha 4, Crosariol 4, Abass 5, Polonara 2, Burns, Iannuzzi n.e.

Risultati, classifica e calendario

L'Italia è inserita nel Girone D con Romania, Croazia, Paesi Bassi. Passano al turno successivo le prime tre del gruppo. Alla seconda fase l’Italia, in caso di qualificazione, incrocerà il girone C, composto da Polonia, Lituania, Ungheria e Kosovo. Si formerà dunque un gruppo da sei formazioni. Tutte le squadre porteranno con sé i punti fatti nella prima fase con le formazioni qualificate e non potranno incontrarsi di nuovo le squadre che si sono già affrontate nella prima fase. Le prime tre del girone saranno qualificate al Mondiale che si svolgerà  dal 31 agosto al 19 settembre 2019 e che regalerà anche immediatamente due pass per i Giochi di Tokyo 2020. 

24 novembre 2017
Risultati: Italia-Romania 75-70, Paesi Bassi-Croazia 68-61
Classifica: Italia e Paesi Bassi 1-0, Croazia e Romania 0-1

26 novembre 2017
Croazia-Italia (ore 18 diretta Sky Sport 2 HD), Romania-Paesi Bassi

23 febbraio 2018
Italia-Paesi Bassi, Croazia-Romania

26 febbraio 2018
Romania-Italia, Croazia-Paesi Bassi

28 giugno 2018
Italia-Croazia, Paesi Bassi-Romania

1 luglio 2018

Paesi Bassi-Italia, Romania-Croazia

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

All-Star Game, Team LeBron vs Team Stephen LIVE

Silver e i playoff senza distinzione di Conference

PyeongChang 2018, tutti i risultati LIVE

Gattuso: "Merito dei ragazzi, io ho solo grinta"

Giampaolo: "Gara di sacrificio, Milan ha meritato"

Mano Calabria, ma Var non interviene: i motivi

Cheick Diabaté, il gigante buono di Benevento

Il Dortmund non si ferma più, Atalanta avvisata

Pioli: "Prestazione ok, ma serve concretezza"

Gasperini: "Col Borussia serve la gara perfetta"

Serie C, girone A: risultati e classifica

I PIU' VISTI DI OGGI