Federbasket, il presidente Petrucci: "Troppi 12 stranieri a referto. Si uccide questo sport"

Basket
trentino_cremona_lapresse

L'allarme del presidente della Federbasket dopo la proposta della Lega Serie A che prevederebbe l'utilizzo di dodici giocatori stranieri su dodici iscrivibili a referto pagando una tassa: "Una situazione che sta uccidendo la nostra pallacanestro"

"Abbiamo ricevuto dalla Lega di Serie A una proposta assurda che prevederebbe l'utilizzo di dodici giocatori stranieri su dodici iscrivibili a referto pagando una tassa. Dico sinceramente che l'utilizzo degli stranieri sta uccidendo la nostra pallacanestro e sembra che questo sia l'unico problema da affrontare, ma non è così, anche perché noi vogliamo che gli stranieri diminuiscano". Il presidente della federbasket, Gianni Petrucci, torna così a lanciare l'allarme sull'impiego dei giocatori stranieri nel campionato di basket. "Certo non possiamo e non vogliamo violare le leggi - ha sottolineato Petrucci intervenendo al consiglio nazionale del Coni -. Però bisogna intervenire e sono qui a chiedere l'intervento del presidente Malagò che ha il diritto-dovere di tutelare l'attività degli atleti italiani. E' un intervento politico necessario che deve arrivare subito, con il carisma e l'abilita' che caratterizzano l'operato del presidente Malagò".

"Nove mesi fa il consiglio federale - ha aggiunto - ha approvato una delibera esecutiva che prevede l'utilizzo di impianti da 5000 spettatori nei playoff del campionato di Serie A 2018 e poi fin dall'inizio della stagione 2018-19. Al momento sembrerebbe che solo per uno/due campi ci sono i progetti di ampliamento".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche