Basket, serie A: Milano passeggia su Sassari, vince anche Venezia

Basket

Pietro Colnago

olimpia_milano_lapresse

Quinta giornata di ritorno favorevole all'Olimpia che non ha grossi problemi a battere Sassari 116-93 grazie alla prestazione di squadra con sei giocatori in doppia cifra. La Reyer la spunta 71-70 contro Bologna. Ko per Avellino sconfitta a Cantù 83-82

RISULTATI E CLASSIFICA DELLA SERIE A DI BASKET

Dopo due domeniche di sosta dovute alla coppa Italia e agli impegni della nazionale torna il campionato con la 5° giornata di ritorno e il gruppetto di testa torna ad assotigliarsi. A mantenere la vetta è Milano che passeggia contro Sassari 116-93 dimostrando di avere recuperato buona condizione: 32-23 al primo quarto, 60-45 all’intervallo e partita virtualmente finita con l’Olimpia che mette ben sei giocatori in doppia cifra: Goudelock e Jerrells sono letali da oltre la linea del tiro pesante, vicino a canestro i centimetri e i muscoli di Tarczewski e Gudaitis fanno davvero la differenza e Micov torna ad essere il collante giusto.

Accanto a Milano rimane in vetta anche Venezia che batte Bologna, ancora priva di Alessandro Gentile, 71-70: pur subendo per tutti i 40 minuti la verve di Umeh e Aradori, la Reyer rimane attaccata alla partita e nella volata finale trova un Watt concreto, un Tonut preciso e il miglior Daye della stagione che, dopo il 68-70 firmato da Aradori, pesca il jolly con la tripla che vale la vittoria.

A perdere la testa della classifica è invece Avellino che a Cantù è costretta alla resa 83-82, in un finale rocambolesco: 64 pari ad inizio dell’ultimo periodo, nella volata alla tripla di Thomas per Cantù risponde quella di Filloy che vale il +1 per Avellino, che diventa +3 grazie alla schiacciata di Wells. Ci pensa ancora Thomas e rimettere in contatto le due squadre e poi comincia la lotteria dei tiri liberi: Rich firma ancora il vantaggio avellinese ma l’uomo del destino per Cantù è Culpepper: 4 su 4 dalla linea e +1 Cantù con Avellino che non riesce a mettere dentro l’ultimo pallone. Prosegue sulle ali dell’entusiasmo, dopo la conquista della coppa Italia, Torino che batte in volata Capo d’Orlando 92-89 con 26 punti di Vujacic e 3 tiri liberi finali mantenendo la quinta posizione in classifica.

I più letti