Basket, Serie A: Cremona batte Sassari 105-100 nel 20° turno di campionato

Basket

Grande spettacolo nel lunch match del 20° turno di campionato: la spunta 105-100 dopo un supplementare la Vanoli, fresca di vittoria in Coppa Italia, che condanna la Dinamo di coach Pozzecco. Nell'anticipo del sabato, vittoria in rimonta per Venezia sul campo della Virtus Bologna

SERIE A, RISULTATI E CLASSIFICA

SASSARI-CREMONA, IL TABELLINO

Cremona batte Sassari 105-100 dopo un tempo supplementare nel lunch match del 20° turno di campionato. Partita bellissima quella del PalaSerradimigni, giocata a ritmi altissimi e con tante emozioni concentrate nei 45'. La spunta la Vanoli, che vola dopo la storica vittoria alle Final Eight di Coppa Italia e condanna Pozzecco alla sconfitta nella sua prima panchina sassarese in campionato. Decisivi i 28 punti con 12 rimbalzi di Crawford, assoluto MVP della gara, con Cremona che ha mandato ben sei uomini in doppia cifra. Nell'anticipo del sabato, vittoria in rimonta per Venezia sul campo della Virtus Bologna per 77-76. La Reyer conferma il secondo posto alle spalle di Milano a quota 28 punti, mentre le Vu Nere (in attesa di firmare l'ex campione NBA Mario Chalmers, presente nel parterre del PalaDozza) restano invischiate a metà classifica, dove ci si batte per un posto ai playoff. 

Banco di Sardegna Sassari - Vanoli Cremona 100-105 d.t.s

Cremona gioca sulle ali dell'entusiasmo del trionfo in Coppa Italia e con un clamoroso 4/5 iniziale dalla lunga vola 8-17 a metà del primo periodo (8 punti Crawford) che costringe Pozzecco a fermare la partita. Si gioca a ritmi altissimi, con la squadra di Sacchetti che trova il canestro con grande facilità (75% da tre) e resta avanti 25-30 al 10', nonostante i 14 punti in coppia di Thomas-Carter. La Vanoli scappa di nuovo sul +10 all'inizio del secondo periodo, ma Gentile guida i suoi con 8 punti e li riporta con la testa avanti (41-38 al 15') grazie a un break di 12-0. La difesa della Dinamo tiene gli avversari ad appena 12 punti in 10' e il dominio a rimbalzo (24-16) fa il resto: il risultato è il 50-42 con cui le due squadre vanno negli spogliatoi. Cremona è una squadra che va a corrente alternata e che vive sulle percentuali dalla lunga: quando l'ex Diener torna a spiegare basket, i suoi ritornano a contatto (54-53 al 25'). Sassari si affida così a Mcgee e Smith, che con un paio di fiammate ridanno un po' di ossigeno ai padroni di casa, che vanno all'ultimo mini riposo avanti 67-62. La squadra di Sacchetti, trascinata da Ricci, apre l'ultimi periodo con un 6-0 che le dà un nuovo vantaggio (67-68 al 32'), ma i padroni di casa trovano energia dai vari Spissu e Gentile, tornando avanti (77-72 al 35'). Nel finale l'equilibrio non si spezza, con Diener e Smith che sbagliano i tiri della vittoria, condannando le squadre all'overtime (89 pari al 40'). Nel supplementare Aldridge e Crawford firmano l'incredibile vittoria cremonese per 105-100, la 13^ stagionale, che permette ai lombardi di confermare la terza piazza in classifica e restare attaccata a Venezia. 

I più letti