Auxilium Torino, penalizzazione di 8 punti: retrocessione aritmetica in Serie A2

Basket

Pietro Colnago

torino_basket

La Comtec, organismo che controlla i conti delle società di Serie A, ha chiesto al consiglio federale di penalizzare l’Auxilium di 8 punti per irregolarità nei pagamenti di Irpef e Inps relativi all’anno scorso. Una penalità che significa retrocessione aritmetica in Serie A2

MILANO PASSA A TRENTO E VINCE LA REGULAR SEASON

Sono passati poco più di 12 mesi da quando Torino alzava al cielo la Coppa Italia, diventando di diritto la squadra sorpresa di quella stagione. Dodici mesi durante i quali è accaduto di tutto: dalle grandi speranze di essere protagonista del nuovo campionato, all’arrivo di un santone del basket mondiale come Larry Brown, proseguendo con le difficoltà economiche di chiudere la stagione, poi la cordata che avrebbe potuto salvarla coi soldi di Gerasimenko che era però stato ritenuto inaffidabile dalla Lega che aveva espulso di conseguenza il club decretandone di fatto il fallimento proprio quando era arrivata la salvezza sul campo. L’ultimo capitolo ha posto definitivamente fine ai sogni di gloria torinesi perché la Comtec, l’organismo che controlla i conti delle società di Serie A, ha chiesto al consiglio federale di penalizzare l’Auxilium di 8 punti da scontarsi in questa stagione per irregolarità nei pagamenti di Irpef e Inps relativi all’anno scorso. Otto punti che equivalgono ad una retrocessione aritmetica in Serie A2, ma che non cambiano molto un orizzonte già di per sé molto opaco. Proprio nella stagione in cui la pallacanestro italiana ritrova in Serie A piazze importanti come Bologna, sponda Fortitudo, e Roma, ecco arrivare la scomparsa di Torino per colpe chiare, impossibili da cancellare. Peccato.

BASKET: SCELTI PER TE