Eurolega, l'Olimpia Milano si prepara all'esordio contro il Bayern Monaco

Basket

Pietro Colnago

olimpia_milano

Inizia la stagione europea della squadra di coach Messina, che venerdì 2 ottobre sfida il Bayern Monaco nella prima partita di Eurolega 2020-21: andiamo a scoprire i nuovi volti dell'Olimpia Milano, a cominciare da Gigi Datome

Missione Europa, con un occhio di riguardo alle parti alte della classifica che da tanto, troppo tempo, non le appartengono. Milano comincia con la consapevolezza che la squadra che ha allestito può fare cose importanti. Coach Messina ha voluto mettere assieme un gruppo eterogeneo, cambiando il giusto per aumentarne la profondità ma anche il tasso di talento: accanto alle sicuezze già testate come El Chacho Rodriguez, Micov, Brooks e Tarczewski, oltre che il capitano Cinciarini, sono arrivati veri e propri pezzi da novanta a livello europeo: Delaney e Punter hanno già dimostrato di essere una coppia di esterni capace di impattare su ogni partita e contro ogni avversario. Hines ormai lo conoscono tutti, e le tre euroleghe che ha già in bacheca parlano per lui e la sua presenza ingombrante, per non parlare di Datome che già dalle prime partite si è preso di diritto il ruolo di leader tecnico e spirituale per portare i suoi al compimento dell’impresa. E allora si comincia, una nuova stagione legata a quella italiana senza avere da qui in poi, un momento per rifiatare: l’Olimpia parte da Monaco, esattamente come l’anno scorso, lo fa dopo aver giocato 13 partite e averle vinte tutte ma sarà costretta a fare a meno di Micov e Punter, entrambi infortunati. La domanda è: sarà in grado di sopportare questa situazione?

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche