Pesaro-Virtus Bologna 70-75. Ospiti al secondo posto insieme a Brindisi

anticipo

Pietro Colnago

virtus bologna

Nell’anticipo della 23^ giornata la Virtus deve battere Pesaro due volte per portare a casa una vittoria che la tiene nella scia di Milano: a decidere la coppia Teodosic-Markovic

Nel secolo scorso Pesaro-Virtus Bologna era una sfida con in palio dei trofei, oggi è una partita che ha obiettivi diversi: la Virtus vuole rimanere in scia di Milano, Pesaro vuole uno degli ultimi posti per i playoff. E’ Bologna a tentare la fuga nel primo quarto con le conculsioni di Tessitori e Belinelli, è ancora Bologna ad allungare nel secondo con l’atletismo di Hunter e le triple di Adams e Pesaro può solo opporre la grande presenza vicino a canestro di Cain. Che nella ripresa riavvicina i padroni di casa ma dalla parte opposta prima il Beli e poi Hunter rimettono il vantaggio in doppia cifra. Partita finita? Assolutamente no perché Pesaro si affida a Filipovity che si inventa un vero e proprio show: 13 punti in fila tra terzo e quarto periodo che rimettono i marchigiani ad un solo possesso. Bologna è in bambola, Cain ne approfitta per segnare il 59 pari e la tripla di Tambone vale il vantaggio pesarese. Nella volata finale la Virtus si affida alle sue stelle: Teodosic impatta, Gamble schiaccia il sorpasso e Markovic segna la tripla della sicurezza. Finisce 70-75 con la Virtus sempre nella scia milanese e Pesaro che deve incassare la sua terza sconfitta consecutiva.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.