Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
user
15 novembre 2018

Odegaard, dal Real Madrid al Vitesse: "Speravo di restare, sogno un'altra chance"

print-icon

Il talento norvegese è stato mandato di nuovo in prestito in Olanda dopo due anni all'Heerenveen. In un'intervista a Voetbal International, ha spiegato di esserci rimasto male: "Speravo in un'occasione, ma ho fiducia in me. Il mio obiettivo è giocare nel Real"

REAL, ODEGAARD IN PRESTITO AL VITESSE

A 15 anni diventò così famoso da chiedere a suo padre un permesso speciale: "Posso essere inserito... nel database di Football Manager?". Tutto vero. Martin Odegaard non aveva ancora 16 anni, l'ingresso nel gioco era vietato per limiti di età, ma i giocatori volevano il suo potenziale a 5 stelle dopo il trasferimento al Real Madrid, tant'è che i suoi genitori acconsentirono: "Ok, Martin sarà in Football Manager 2015". Tutti d'accordo. Fantagiocatori felicissimi e Odegaard sulla cresta dell'onda nonostante l'età. Oggi, tre anni dopo, il talento norvegese gioca in prestito in Olanda, nel Vitesse di Leonid Slutskiy, e nell'ultima intervista concessa a Voetbal International ha dichiarato di esserci rimasto male: "Speravo in un posto nel Real Madrid, è vero, ma ho fiducia in me stesso, ho rinnovato il contratto fino al 2021 e lo considero come un segno di stima. Voglio giocare a Madrid". 

Odegaard, dai record in Norvegia al Vitesse

11 partite, due gol e un assist. Un bel rendimento fin qui, anche se Odegaard avrebbe voluto giocare ancora al Bernabeu. Almeno per una stagione: "Mi sono allenato tutta l'estate e ha giocato anche un po', ma alla fine con il club abbiamo deciso che l'opzione migliore per me era giocare altrove, soprattutto per la mia crescita". Dici Odegaard e pensi ai record: il più giovane di sempre ad aver esordito e anche segnato nel campionato norvegese, il più giovane ad aver giocato una partita con la Norvegia (15 anni e 253 giorni) e infine il più giovane ad aver giocato con il Real Madrid (16 anni e 158 giorni): "Ho solo 19 anni, sono un classe '98, ma ho 5 campionati da professionista alle spalle. Sono nel posto perfetto per poter fare il primo passo, riesco a capire meglio che cosa vuole la squadra e che cosa chiede il mio allenatore". Dopo due stagioni all'Heerenveen, Odegaard ha trovato il Vitesse e ora vuole stupire, anche per guadagnarsi una chiamata dal Real Madrid, che nel 2015 lo prese dallo Stromsgosdet battendo la concorrenza di diversi club. Predestinato, più "veloce" anche di Football Manager.

Odegaard il giorno della presentazione con il Real

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi