Caricamento in corso...
18 agosto 2017

La Bundes riparte dal Bayern: 3-1 al Leverkusen sotto la pioggia

print-icon

Il calcio internazionale riparte nel ricordo delle vittime dell'attentato di Barcellona. Nel primo anticipo della Bundesliga il Bayern regala spettacolo sotto il diluvio di Monaco e sconfigge 3-1 il Leverkusen con le reti dei nuovi acquisti Süle e Tolisso e il rigore (assegnato dal VAR) di Lewandovski

Il precampionato e i suoi problemi sono ormai alle spalle per il Bayern di Ancelotti, che non stecca alla prima di campionato in casa contro il Bayer Leverkusen, nella partita che apre la Bundesliga 2017-2018. I bavaresi mostrano quella classe e brillantezza assente nel precampionato e dominano gli ospiti del Leverkusen, in cerca di riscatto dopo il deludente dodicesimo posto della scorsa annata ma troppo timidi per impensierire il Bayern, sceso in campo con la giusta cattiveria. Gli uomini di Ancelotti partono subito forte con due reti nei primi 20 minuti che mettono subito in discesa la sfida: nel primo tempo vanno subito in rete i nuovi acquisti Süle e Tolisso, poi sull’Allianz Arena si abbatte un pesante temporale che costringe le squadre a rientrare in campo nella ripresa con 10 minuti di ritardo. In avvio di secondo tempo si prende la scena la VAR, grazie alla quale viene assegnato un rigore ai padroni di casa: Aranguiz trattiene in area Lewandovski e la tecnologia aiuta l’arbitro ad assegnare il penalty ai bavaresi. Sul dischetto il centravanti tedesco è freddo e trasforma il 3-0. Al 65’ il Leverkusen riapre la partita con Memhmedi, che servito da Brandt trafigge Ulreich di destro, ma non basta per gli ospiti, che rischiano più volte di subire la quarta rete nel finale di gara prima che l’arbitro sancisca il definitivo 3-1. Buona la prima per il Bayern, che riparte da dove aveva chiuso, ovvero dal dominio in Bundesliga, con la speranza di riuscire a ottenere risultati migliori in Europa.

Sui campi di tutta Europa si ricordano le vittime dell'attentato di Barcellona

Il primo tempo

Ancelotti sceglie il 4-2-3-1, lanciando Kimmich come erede di Lahm sulla corsia di destra e i nuovi acquisti Süle, Rudy e Tolisso; in avanti Muller, Vidal e Ribery in appoggio a Lewandovski. Modulo speculare per gli ospiti, che sulla panchina hanno il nuovo allenatore Heiko Heilrrich. I padroni di casa entrano in campo con la voglia di fare la partita e un approccio aggressivo che consente di trovare subito il vantaggio al 9’. Sugli sviluppi di una punizione dalla sinistra calciata in modo perfetto, il Bayern si porta sull’1-0 grazie all’asse dei nuovi acquisti provenienti dall’Hoffenheim. Sebastian Rudy serve l’assist, Niklas Süle di testa firma l’1-0. Passano 10 minuti e un altro nuovo acquisto firma il raddoppio, ancora su calcio da fermo. Dopo un azione confusa da calcio d’angolo, Vidal riesce a servire Corentin Tolisso sul secondo palo, che di testa insacca il 2-0. Al 23’ il francese, acquisto più costoso della storia del club bavarese, sfiora la doppietta personale dopo un triangolo con Müller, ma il suo diagonale termina la corsa sul palo. Le squadre vanno negli spogliatoi sul con un vantaggio di due reti dei padroni di casa, mentre un nubifragio si abbatte sull’Allianz Arena.

Il secondo tempo

La ripresa, ritardata di 10 minuti a causa del maltempo, entra di diritto nella storia della Bundesliga. Infatti al 51’ interviene per la prima volta nel massimo campionato tedesco la tecnologia. Lewandowski viene trattenuto in area da Aranguiz, l’arbitro chiama in causa i suoi colleghi e il VAR assegna il rigore per il Bayern. Dal dischetto il centravanti polacco è freddo e realizza la rete del 3-0, che chiude definitivamente la sfida al 52’. Il Leverkusen alza la testa al 57’, quando Bellarabi va via sulla destra e serve al centro Brandt, che di tacco sfiora la rete; sulla ribattuta il più veloce è Kohr, ma sulla sua conclusione si ripete ancora Ulreich, che non fa rimpiangere Neuer. Al 65’ arriva la rete che fa sperare gli ospiti con Mehmedi: il turco riceve in area da Brandt e scarica il destro, sul quale il portiere bavarese non può nulla. Nel finale gli uomini hanno più volte l’occasione di trovare la quarta rete, in particolare con Lewandoski, ma Leno salva i suoi dal tracollo. Finisce 3-1 per il Bayern una partita molto divertente che ha aperto l’edizione 2017-2018 della Bundesliga nel segno dello spettacolo.

Bayern, rigore con la Var: ecco come funziona

I PIU' VISTI DI OGGI