21 ottobre 2017

Il Bayern vince ad Amburgo e riagguanta in vetta il Dortmund bloccato dall'Eintracht sul 2-2

print-icon

Importante vittoria del Bayern Monaco che aprofitta del pareggio del Borussia Dortmund per raggiungerlo in testa al campionato. Crolla in casa il M'Gladbach contro il Leverkusen (5-1). Vincono il Lipsia, al momento secondo, e l'Hannover

RISULTATI E CLASSIFICA 

Augsburg-Hannover 96 1-2

33' Gregoritsch (A), 77' e 89' Fullkrug (H)

Dopo più di un mese l’Hannover ritrova la vittoria in rimonta grazie alla doppietta di Fullkrug, partito dalla panchina. La squadra di Breitenreiter arrivava da tre sconfitte consecutive e la partita con l'Augsburg, a pari merito a 12 punti era un importante test, per capire le reali prospettive dell’Hannover. Test che la squadra ha superato brillantemente. L'Augsburg era partito bene dominando la prima frazione del match e passando in vantaggio con Gregoritsch. Nella ripresa la squadra di Baum si è fatta raggiungere e poi superare da uno scatenato Fullkrug che nel giro di cinque minuti ha ribaltato le sorti dell’incontro. Con questa vittoria l’Hannover mantiene il contatto con lo Schalke 04 e l'Hoffenheim e resta in lotta per un posto in Europa.

Eintracht-Dortmund 2-2

19' Sahin (D), 57' Philipp (D), 64' rig. Haller (E), 68' Wolf (E)

Un pareggio che pesa per la squadra di Bosz. Il Borussia Dortmund pur conservando la prima posizione in campionato viene raggiunto in classifica dal Bayern Monaco. Prima della sconfitta con il Lipsia il Dortmund arrivava da una serie molto positiva: sei vittorie consecutive e 41 partite senza perdere in casa. Con l'Eintracht le cose non sono andate per il meglio e il 2-2, arrivato grazie alla rimonta della squadra di casa, testimonia una fase di difficoltà. Con Aubameyang non in giornata, tre occasioni sbagliate da solo davanti a Hradecky, a sbloccare il risultato ci ha pensato Sahin al 19’. Nella ripresa il Borussia sembrava aver chiuso definitivamente l’incontro con Philipp. Ma a riaprire la partita è stato Haller su calcio di rigore dopo un'uscita scomposta di Burki. Più che in avanti la squadra di Bosz ha manifestato seri problemi in difesa: Subotic rientrava dopo due anni, mentre Bartra è incappato in una giornata no. Con Drum, Piszczek, Toprak, Guerreiro e Schmeltzer infortunati il Borussia ha dovuto schierare una retroguardia di emergenza adattando Castro a terzino sinistro. Al 68’ è arrivata la rete del definitivo 2-2 da parte di Wolf. Per l’Eintracht è un pareggio che vale oro. Al momento la formazione di Kovac si trova a un solo punto dalla zona Europa League.

M'Gladbach-Leverkusen 1-5

7' Johnson (M), 48' S. Bender (L), 59' Bailey (L), 61' Brandt (L), 69' Volland (L), 81' Pohjanpalo (L)

Cade in casa il M'Gladbach che prende una sonora batosta dal Bayer Leverkusen. La squadra di Herrlich vince in rimonta per 4-1 grazie a una ripresa di alto livello. Il M'Gladbach era passato in vantaggio al 7’ con un tiro al volo di Johnson servito da un assist di Hazard. Nella ripresa la squadra di Hecking è rimasta negli spogliatoi e dopo il gol di Bender non si è più ripresa. Nel giro di dieci minuti il Leverkusen è passato in vantaggio con Bailey e ha chiuso definitivamente l’incontro al 61' e al 69’ con Brandt e Volland. Con questa vittoria gli ospiti tirano il fiato e si allontano dalle zone pericolose della classifica. La squadra di Herrlich è andata in gol in tutte le giornate di Bundesliga. I suoi problemi sono in difesa, cosa che riguarda anche il M’Gladbach con 17 reti subite.

Rb Lipsia-Stoccarda 1-0

23' Sabitzer

Tutti aspettavano l'ex di giornata, Timo Werner, una vita passata a Stoccarda prima di essere acquistato dal Lipsia, ma a permettere alla squadra di Hasenhüttl di raggiungere il secondo posto, dietro a Borussia e Bayern primi a pari merito, è stato Sabitzer, partito a sorpresa dal primo minuto. Il Lipsia ha dominato a grandi tratti l'incontro senza però riuscire ad andare oltre 1-0. Il gol della vittoria è arrivato al 23’ con un tiro a giro proprio di Sabitzer. Dopo la rete lo Stoccarda ha provato a rendersi pericoloso, ma è stato subito arginato dalla squadra di casa che ha sempre avuto il pieno controllo del match. Con questa vittoria il Lipsia si porta a 19 punti a una sola lunghezza dalla capolista Dortmund.

Lipsia-Stoccarda 1-0

Amburgo-Bayern Monaco 0-1

51' Tolisso

Un Amburgo agguerrito ha venduto cara la pelle al Bayern Monaco. La squadra di Heynckes non è riuscita ad andare oltre 1-0, nonostante abbia giocato il finale del primo tempo e tutta la ripresa con un uomo in più. Pur avendo un possesso palla del 65% il Bayern nella prima frazione di gioco ha fatto solo un tiro nello specchio della porta, a testimoniare che la gabbia difensiva di Gisdol ha messo in difficoltà Robben e compagni. Con un James Rodriguez sotto tono, bocciato da Heynckes e sostituito a fine primo tempo da Müller – a sua volta infortunatosi -, ci è voluta la rete del discusso Tolisso per agguantare in testa alla classifica il Borussia Dortmund.
Gli ospiti partono a rilento, ma con il passare dei minuti iniziano a farsi sempre più pericolosi: il più pungente è Robben che ci prova al 20’ con un tiro dalla distanza finito sull'esterno della rete. Al 38’ Jung viene mandato dall'arbitro negli spogliatoi per un fallo su Koman lasciando l’Amburgo in dieci. Dopo l’espulsione il Byern diventa padrone del campo e passa in vantaggio con Tolisso. Il centrocampista francese approfitta di un paio di lisci in aerea di rigore da parte dei difensori dell’Amburgo e insacca alle spalle di Mathenia. In inferiorità numerica la reazione della squadra di casa non è mai arrivata – da segnalare solo un tiro a giro di Hahn deviato da Urleich – e il Bayern è andato vicino più volte al raddoppio prendendo due pali rispettivamente con Thiago Alcantara e Tolisso. Con questa vittoria i bavaresi raggiungono in vetta il Borussia Dortmund e portano a tre le vittorie consecutive di Heynckes.

I PIU' VISTI DI OGGI