28 luglio 2017

Neymar, in Francia sicuri: "A giorni sarà del Psg". E lui è nervoso

print-icon

L'attaccante del Barcellona, accostato da diverse settimane al PSG per la prossima stagione, si è reso oggi protagonista di una rissa con il compagno blaugrana Nelson Semedo in allenamento. Intanto Rmc scrive: "Accordo totale, a giorni sarà del Psg" 

"Neymar ha già deciso, sarà un giocatore del Psg". Non usano mezzi termini in Francia per parlare di quello che, se dovesse andare in porto, diventerebbe immediatamente il trasferimento del secolo. Quello che il club francese sta cercando di portare a termine dopo settimane di corteggiamento, quello che oramai ogni giorno si arricchisce di indiscrezioni e nuovi particolari. E allora ecco che nelle ultime ore la radio francese Rmc ha voluto rilanciare e contribuire alla causa parigina rivelando un dettaglio a dir poco decisivo: "Neymar ha deciso: vuole il Psg, ha già trovato un accordo su tutta la linea con il club francese e spera che già a inizio della prossima settimana tutto possa essere definito". Ovvero, che il Psg versi i 222 milioni di euro della clausola di rescissione prevista sul contratto del brasiliano.

Intanto, dopo il gol che ha deciso la sfida contro il Manchester United, il brasiliano ha preso parte a un evento della Nike a Miami Beach, durante il quale ha palleggiato assieme a qualche tifoso entusiasta e ha rilasciato qualche dichiarazione, senza però dire nulla sul proprio futuro: "Sono felice per il gol", ha detto, "spero di segnare tanto in questa stagione". Sì, ma con quale maglia?

Nervosismo in allenamento

Subito prima dell'evento Nike, nel quale è sembrato molto rilassato, il brasiliano ha vissuto però una mattinata di nervosismo durante l'allenamento dei blaugrana, a dimostrazione che le voci sul suo trasferimento al psg stanno condizionando il giocatore brasiliano. La sensazione è che Neymar sia sempre più lontano, anche mentalemnte dal gruppo e dallo spogliatoio del Barcellona come dimostrano le immagini registrate dalle telecamere posizionate a bordo campo di una rissa con il difensore Semedo, scattata dopo una serie di falli proprio del brasiliano sul portoghese. 

Neymar provoca Semedo, ecco come è partita la rissa

Neymar è nervoso, rissa sfiorata in allenamento con Semedo

Le dinamiche della rissa

Dalle prime immagini, quelle a campo largo, si vede come il brasiliano, durante un semplice esercizio di possesso palla nel quale il clima è assolutamente pacifico, entri duramente su Semedo, che inizialmente non reagisce. Neymar non si ferma e si rende protagonista di altri falli, generando la reazione di del portoghese che a sua volta cerca di colpirlo a sua volta con un calcio ed un pugno. Ecco allora il parapiglia: dopo un prolungato faccia a faccia, i due sono stati poi separati dagli altri giocatori, che hanno sospeso le attività di allenamento in corso per intervenire nella scaramuccia. Dopo l'intervento dei compagni il brasiliano ha continuato ad inveire per riaccendere il conflitto, tentativo reso vano dal placcaggio di Sergio Busquets. Neymar ha così tolto la pettorina, gettandola a terra con evidente nervosismo e, dopo aver violentemente calciato un pallone, ha abbandonato la seduta di allenamento. Non è chiaro cosa abbia potuto scatenare la lite, ma certo è che il giocatore fatica a ritrovare la serenità in casa blaugrana, fattore che lo porta sempre più sulla strada che conduce agli Champs-Élysées.

'Clasico' di mercato

Il club catalano che ha spesso ribadito la propria volontà di voler trattenere a tutti i costi il diretto erede di Ronaldo e Messi, non può però non cogliere tali segnali e cominciare a pensare ad un eventuale dopo Neymar. Ecco allora il ritorno di fiamma: rispunta il nome di Kylian Mbappé. Se ne era infatti già parlato in primavera, quando l'agente aveva dichiarato testuali parole sul valore del proprio assistito: "Possono permetterselo solo Barça, Real e le due di Manchester". A confermare l'interesse blaugrana per il gioiellino monegasco svariate fonti francesi (tra cui Le Parisien) e inglesi (Daily Mirror compreso). Il Barcellona si inserisce dunque nella lotta per accaparrarsi uno degli uomini mercato di questa sessione, e lo fa contro l'acerrimo nemico Real Madrid. Sì, perché da giorni in Spagna e non solo, non si parla d'altro che delle indiscrezioni diffuse da Marca sull'accordo trovato tra i Merengues e il Monaco: 180 i milioni che gli spagnoli sarebbero disposti a versare nelle casse dei francesi per assicurarsi le prestazioni dell'enfant prodige, affare inoltre - che se dovesse andare in porto - diventerebbe il trasferimento più costoso della storia del calcio (esattamente un anno dopo Paul Pogba, passato dalla Juve al Man Utd).

I PIU' VISTI DI OGGI