19 settembre 2017

Real, CR7 torna dopo la lunga squalifica. Zidane: "Spero non ricapiti"

print-icon

Contro il Betis Siviglia, CR7 torna a giocare in Liga dopo una lunga squalifica. L'allenatore del Real Madrid può tornare a sorridere: "Ci è mancato molto, spero che non ricapiti più una squalifica". Il francese ha poi confermato il rinnovo con il Real: "Ho rinnovato ma ora non è importante, quello che mi interessa è il lavoro quotidiano"

RISULTATI E CLASSIFICHE DELLA LIGA

Domenica 13 agosto. È appena finita l'andata della Supercoppa di Spagna tra Barcellona e Real Madrid. I blancos hanno appena vinto per 3-1 ma Ronaldo è nervoso, protesta e spintona l'arbitro Bengoetxea dopo l'espulsione in partita. Qualche giorno più tardi la Commissione d’Appello della Federcalcio iberica emette il verdetto, una vera mazzata per il portoghese: 5 giornate di squalifica (una per la doppia ammonizione, quattro per la spinta). Il Real prova a fare ricorso ma la squalifica non viene ridotta. Mercoledì 20 settembre Ronaldo farà il suo ritorno in campo al Bernabeu contro il Betis di Siviglia, per riportare i suoi compagni in alto in classifica dopo i pareggi inaspettati con Valencia e Levante e la vittoria con la Real Sociedad.

"Spero non ci ricapiti"

Soddisfatto, anzi raggiante, Zinedine Zidane nella conferenza stampa pre-Betis. Tanti i sorrisi ma anche un messaggio, forse diretto alla Federcalcio spagnola: "Siamo felici di avere Cristiano di nuovo a disposizione e - continua - spero che non ci ricapiti più di stare senza di lui". Zidane ha poi di fatto annunciato anche il rinnovo di contratto con il Real: "Sì, ho già firmato ma questo non è importante - conclude - quelo che mi interessa è il lavoro quotidiano. Sono concentrato ogni giorno sugli allenamenti. Sapete come funziona, è difficile, complicato, ma l'unico obiettivo è giocare bene".

I PIU' VISTI DI OGGI