Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
user
10 gennaio 2019

Coppa del Re, risultati ottavi di finale andata: Levante Barcellona 2-1. Vince il Siviglia, André Silva in gol

print-icon

I blaugrana, detentori della Coppa del Re, mettono a rischio la qualificazione ai quarti dopo il ko maturato nei primi 90 minuti. Il Levante vince 2-1 con i gol iniziali di Cabaco e Borja Mayora, nel finale la riapre Coutinho su rigore. Successo anche per il Siviglia, 3-1 in casa dell'Athletic Bilbao, mentre il Betis non va oltre lo 0-0 con la Real Sociedad

SORPRESA PSG, ELIMINATO DALLA COPPA DI LEGA

PIQUE: "IL REAL SI LAMENTA TROPPO DEL VAR"

LEVANTE-BARCELLONA 2-1

4’ Cabaco (L), 18’ Mayoral (L), 85' rig. Coutinho (B)

Levante (3-4-1-2): Aitor Fernandez; Cabaco, Postigo, Chema (69’ Jason); Coke, Prcic, Campana, Simon; Rochina (75’ Doukouré); Boateng (62’ Morales), Mayoral.

Barcellona (4-3-3): Cillessen; Semedo, Murillo, Brandariz Chumi (58’ Lenglet), Miranda (46’ Sergi Roberto); Vidal, Busquets, Alena; Malcom (67’ Denis Suarez), Dembelé, Coutinho.

Ammoniti: Murillo (B), Alena (B), Prcic (L), Chumi (B), Cabaco (L), Busquets (B)

Clamorosa sorpresa a Valencia, dove il Levante mette al tappeto 2-1 il Barcellona, detentore del trofeo, nell’andata degli ottavi di Coppa del Re e mette nettamente in salita la strada dei catalani in vista del ritorno. Inizio choc quello dei blaugrana, sotto di due reti dopo appena 18 minuti. Colpisce prima Cabaco di testa, raddoppia poi Mayoral con uno splendido diagonale. Il Barça prova a risvegliarsi con il contropiede di Malcom, ma l’ex Bordeaux non riesce ad essere freddo davanti la porta. Dall’altra parte invece il pericolo continua a essere Borja Mayoral, scuola Real, che chiama spesso Cillessen sull’attenti. La parata più difficile del portiere del Barcellona arriva nel secondo tempo, con un grande riflesso da pochi passi a impedire ai suoi di crollare. Il Levante manca il colpo del ko, gli uomini di Valverde provano a sfruttare le minime disattenzioni degli avversari. Serve un grande numero individuale di Denis Suarez, però, per riaccendere le speranze qualificazione del Barça. A sette minuti dal termine il giocatore blaugrana mette in crisi la difesa di casa con una serie di finte e viene atterrato in area. Dal dischetto si presenta Coutinho che non sbaglia e fissa il punteggio sul 2-1 finale. Un risultato, comunque, alla portata del Barcellona.

ATHLETIC BILBAO-SIVIGLIA 1-3

6’ Nolito (S), 49’ San José (B), 54’ André Silva (S), 77’ Ben Yedder (S)

Athletic Bilbao (4-2-3-1): Simon; Capa, Alvarez, Nunez, Balenziaga; Iturraspe, San José; Susaeta (78’ de Marcos), Guruzeta, Cordoba; Aduriz (42’ Muniain).

Siviglia (3-5-2): Soriano; Mercado, Kjaer, Carriço; Promes, Mesa (54’ Banega), Amadou, Vazquez (74’ Sarabia), Arana; Nolito, André Silva (68’ Ben Yedder).

Ammoniti: San José (B), Mesa (S), Vazquez (S)

Il Siviglia ipoteca i quarti di finale grazie al successo per 3-1 al San Mames contro l’Athletic Bilbao. Parte bene la squadra di Machin, avanti dopo sei giri di orologio grazie a Nolito. L’attaccante, pochi secondi dopo un altro gol annullato agli andalusi per un fallo dello stesso giocatore, si nasconde alle spalle della difesa, riceve il filtrante di Franco Vazquez e piazza la sfera nell’angolo. I baschi perdono Aduriz a fine primo tempo, rimasto infortunato su una rete a porta vuota successivamente annullata dal VAR per posizione di fuorigioco, ma riescono comunque a riequilibrare il punteggio in avvio di ripresa con il colpo di testa di San José. La parità, però, dura ancora pochi minuti perché al 54’ André Silva riporta avanti i suoi. L’ex rossonero sfrutta un’altra imbucata centrale e sigla il decimo centro stagionale. Nel finale ci pensa Ben Yedder, da poco entrato proprio al posto del portoghese, a consolidare il passaggio del turno: un destro secco dal limite che non lascia scampo a Simon.

Fonte foto: Twitter @SevillaFC

    

BETIS-REAL SOCIEDAD 0-0

Betis (4-2-3-1): Robles; Barragan, Mandi, Bartra, Guerrero; Lo Celso, Carvalho, Guardado (62’ Tello); Joaquin (84’ Boudebouz), Sanabria (78’ Moron), Canales.

Real Sociedad (4-2-3-1): Rulli; Zaldua, Le Normand (69’ Moreno), Llorente, Hernandez; Zubeldia, Zurutuza (46’ Merino); Oyarzabal, Sangalli (84’ Adnan Januzaj), Juanmi; Jon.

Ammoniti: Zaldua (S), Zubeldia (S), Mandi (B), Llorente (S)

Qualificazione completamente rimandata al ritorno, invece, quella tra Betis e Real Sociedad. I primi 90 minuti finiscono senza gol, ma tante le opportunità per entrambe le squadre. Ad avere un piglio migliore sono i biancoverdi, ma la prima chance capita a Jon che non riesce a capitalizzare davanti al portiere un’ottima giocata di Sangalli, rientrato in campo 70 giorni dopo aver subito una leggera ischemia. Il Betis reagisce con Sanabria, sfortunato nel colpire la traversa. I padroni di casa insistono, ma trovano sulla propria strada uno straordinario Rulli, impossibile da battere quest’oggi. Nei minuti conclusivi Juanmi tenta il colpo di coda, ma spreca una grande opportunità e lascia il risultato sullo 0-0.

Fonte foto: Twitter @RealBetis

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi