26 aprile 2017

Premier, 18 mesi di squalifica a Barton per aver scommesso

print-icon
joe

Joey Barton squalificato per 18 mesi (Getty)

Questa la decisione della FA che aveva contestato al giocatore del Burnley di aver piazzato oltre mille scommesse tra il 2006 e il 2016. "Sentenza con effetto immediato", comunica la Football Association. Il giocatore: "Pena troppo severa"

Il centrocampista del Burnley Joey Barton è stato squalificato per 18 mesi con effetto immediato dopo aver ammesso, di fronte alle accuse mossegli dalla FA, di aver scommesso su delle partite di calcio. Burton, che ha fatto sapere di voler appellarsi contro l'entità della squalifica, considerata esagerata, era accusato di aver piazzato 1.260 scommesse su gare o competizioni di calcio nel periodo tra il 26 marzo 2006 e il 13 maggio 2016, violando le norme della Football Association che non consentono ai giocatori professionisti di scommettere sulle partite.
 

La FA ha comunicato che il 34enne giocatore è squalificato "da tutte le attività calcistiche" con effetto immediato, punito con un'ammenda di 30mila sterline e ammonito per la sua condotta futura. "Sono molto dispiaciuto per la durezza di questa sanzione. Questa sentenza mi costringe ad un precoce ritiro dall'attività. Per essere chiari non si tratta di aver combinato partite e la mia integrità da questo punto di vista non può essere messa in discussione", ha spiegato il giocatore in un comunicato. "Sono consapevole di aver infranto le regole che governano il calcio professionistico, ma mi sento di dire che la pena è più pesante di quella che dovrebbe essere", ha ancora spiegato Barton che aveva aiutato il Burnley a ritornare in Premier nella scorsa stagione e che, nell'attuale, era rientrato a Turf Moor a gennaio dopo una breve esperienza ai Glasgow Rangers.

PREMIER LEAGUE - I GOL

Tutti i siti Sky