Mondiale 2026 a 48 squadre, 16 posti per l'Europa

Calcio
infantino_fifa_getty

Prende forma il nuovo format voluto dalla Fifa, che dovrebbe scattare tra 9 anni: si passa da 32 a 48 squadre, tre in più sul fronte europeo, previsti i playoff per le ultime due partecipanti

Dal 2026 (forse) si cambia: dopo l'allargamento deciso lo scorso 10 gennaio dal consiglio della Fifa, a Zurigo l'Ufficio di presidenza guidato dal presidente Gianni Infantino e dai rappresentanti delle sei Confederazioni ha fatto un ulteriore passo avanti, con una proposta sulla quota di squadre partecipanti. La decisione dovrà ora essere ratificata dal Consiglio della Fifa il 9 maggio in Bahrain.

Tre posti in più per l'Europa - L'Uefa potrà contare su 16 squadre da portare alla fase finale (3 in più rispetto ad oggi), 8 l'Asia (Afc), 9 l'Africa (a fronte delle 5 attuali della Caf), 6 la Concacaf (Nord e Centro America) e altrettante per la Conmebol sudamericana, un posto per l'Oceania che avrà per la prima volta la certezza di una squadra qualificata. Avrà un posto di diritto alla fase finale il Paese ospitante la manifestazione.

Playoff Mondiale - Alle 46 qualificate si aggiungeranno altre due nazionali designate da un torneo di playoff a 6 (5 Confederazioni con l'Uefa esclusa e un'altra formazione appartenente alla confederazione che ospiterà il torneo) che prevederà il ripescaggio di due nazionali. All'interno di questo mini-torneo di ripescaggio ci saranno due teste di serie designate dal miglior ranking Fifa, che giocheranno un solo match.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche