Ranieri: "Nantes come il Leicester? Succede una volta nella vita..."

Calcio
ranieri

L'allenatore romano non crede di riuscire a ripetere l'impresa di vincere il campionato anche in Francia col Nantes: "Il nostro obiettivo è fare una buona stagione e crescere di anno in anno". Su Neymar poi dice: "Un affare che ha fatto bene a tutti"

"Senza il calcio sono morto". Claudio Ranieri esprime con queste parole la sua eterna passione per lo sport che lo ha reso una leggenda in Inghilterra. Ora per Sir Claudio è iniziata una nuova avventura: al Nantes, in Francia. "Sono positivo e pieno di ambizioni - dice l'allenatore romano in un'intervista a Le Figaro -. L'obiettivo è quello di fare una buona stagione. Ho un buon rapporto con tutti, i giocatori mi seguono. La squadra non è ancora al completo però, abbiamo bisogno ancora di altri elementi. Non è facile fare acquisti in questo mercato, i prezzi sono alti". Vedere però un'impresa stile Leicester anche oltre le Alpi è quasi impossibile: "Sono cose che succedono una volta nella vita - spiega -. L'idea è di migliorare la situazione anno dopo anno". Ranieri spiega i dettagli del suo passaggio al Nantes: "Mi ha subito colpito l'entusiasmo - dice -. Conoscevo la passione di questa città e in passato ci hanno giocato grandi calciatori, come Deschamps e Desailly". L'ex Roma e Leicester commenta infine il trasferimento di Neymar al Paris Saint Germain: "Buon affare per le casse di tutte le squadre perché con lui tutti gli stadi sono pieni".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche