Real Madrid, Benzema: "Posto da titolare garantito? Impossibile, c'è Ronaldo"

Calcio
benzema_twitter_Real_Madrid

Karim Benzema ha commentato in conferenza stampa il rinnovo di contratto con il Real Madrid, club con cui il francese ha intenzione di chiudere la carriera. Interrogato poi sul posto da titolare garantito, l'attaccante ha svelato: "Impossibile con Ronaldo in squadra"

Il matrimonio tra Karim Benzema e il Real Madrid continua ufficialmente. Il club blanco infatti ha reso noto di aver concordato con l’attaccante francese il prolungamento del suo contratto, che scadrà adesso il 30 giugno 2021. Un riconoscimento importante per il giocatore, il quale non ha nascosto di voler concludere la sua carriera a Madrid. "Sono molto felice – le parole di Benzema in conferenza stampa - e se mi guardo indietro anche molto orgoglioso della mia carriera con questa maglia. Sono qui da molto tempo e il tempo è passato molto rapidamente. Voglio continuare a vincere per il migliore club del mondo e in questo momento lavoro ogni giorno per cercare di rientrare prima possibile in squadra. Voglio giocare il più possibile in questa squadra perché è la migliore del mondo, spero che questo sia il mio ultimo club".

Niente posto garantito

Da sempre criticato per non essere un vero e proprio 'cecchino', Benzema risponde a tono: "Per me un attaccante non è solo 'gol', ma deve partecipare al gioco e all'azione, creare gli spazi per gli altri compagni. Parliamo del calcio, non solo di gol. C'è gente che mi critica perché non segno più gol, ma io guardo più al gioco del calcio. Io penso sempre alla squadra, è più importante del singolo giocatore. Il posto da titolare garantito? No questo mai, anche perché c'è uno come Cristiano Ronaldo che può fare il centravanti".

Avvio complicato

La sconfitta subita nel match casalingo contro il Betis ha fatto suonare numerosi campanelli d’allarme, Benzema però è convinto che si tratti solo di un periodo passeggero: "Non abbiamo avuto un buon avvio, ma può succedere e capita anche nei grandi club. Ho fiducia nella mia squadra, siamo un gruppo compatto ed è questo quello che conta. Non c'è nessun allarme dopo la sconfitta di ieri, siamo reduci da una stagione di grandi successi, siamo il Real Madrid, sistemeremo tutto a cominciare dalla prossima partita".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche