Menezes: "Neymar un problema per il Brasile, vi spiego perché"

Calcio
menezes_neymar

L'ex ct del Brasile ha attaccato il fantasista del Psg, al centro di numerose critiche dopo l'eliminazione della Seleçao dal Mondiale in Russia: "Monopolizza le azioni offensive, ma non è l'unico problema della squadra"

Critiche, critiche e ancora critiche. Neymar nell'occhio del ciclone dopo l'eliminazione del Brasile ai quarti di finale del Mondiale. Capro espiatorio di un fallimento non annunciato. Frecciate e giudizi verso il fantasista del Psg, accusato anche di essere "il problema del Brasile". L'ultima critica arriva da Mano Menezes, ex ct della Seleçao dal 2010 al 2012 e oggi allenatore del Cruzeiro: "Il nostro problema è Neymar, vuole sempre la palla!". Intervistato da SportTV, Menezes ha voluto dire la sua sull'ex attaccante del Barça. 

"Monopolizza le azioni offensive"

Menezes ha scoperto Gabriel Jesus e lo "assolve" da ogni colpa: "Il mio pensiero genererà molte polemiche, sicuramente. Il nostro problema non è Gabriel Jesus, la mia ultima grande scoperta in questo mondo, ma la nostra più grande star, ossia Neymar". Queste le motivazioni: "Abbiamo sempre detto che il problema è Gabriel Jesus ma non è vero - ha detto Menezes - ma proprio Neymar, lui monopolizza tutte le azioni offensive. La palla finisce sempre a lui. E non prepara il terreno per il movimento dell'attaccante".

"Bisogna farlo rendere al meglio"

E ancora, continua l'ex ct: "Deecide ed attua unicamente il gioco a suo favore. L'attacco soffre per questo motivo, ma il problema del Brasile non è solo ed esclusivamente Neymar. Anzi, lui resta la soluzione a molti dei nostri deficit, a gran parte dei nostri problemi". Menezes cerca di capire il problema: "Bisogna capire come farlo rendere al meglio". 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche