Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
user
23 marzo 2019

Qualificazioni Europei Under 19, Italia batte Ucraina 3-1: gli azzurrini restano primi

print-icon

Importante successo degli azzurrini di Guidi, che nella seconda gara del girone eliminatorio per conquistare l’accesso agli Europei di categoria hanno superato l’Ucraina: in rete Salcedo, Riccardi e Bettella. L’Italia rimane così al primo posto nel proprio girone di qualificazione

ITALIA-FINLANDIA, LE PROBABILI FORMAZIONI

GLI ULTIMI N.10 DELL'ITALIA: FOTO

Italia-Ucraina 3-1

37’ Tsitaishvili (U), 38’ Salcedo (I), 46’ Riccardi (I), 95’ Bettella (I)

ITALIA (4-3-3) – Carnesecchi; Bellanova, Bettella (K), Gozzi Iweru, Greco (56’ Corrado); Fagioli (66’ Ricci), Esposito (74’ Gavioli), Portanova; Raspadori (74’ Petrelli), Salcedo, Riccardi (66’ Merola). All.: Guidi.
UCRAINA (4-4-2) – Trubin; Kholod, Muravskyi, Snurnitsyn (46’ Bilovar), Slyva; Kashchuk (72’ Shulianskyi), Kryskiv (46’ Mudryk], Biloshevskyi, Tsitaishvili (K); Sikan, Bondarenko (35’ Zhelizko). All.: Nagorniak.

Una vittoria importantissima, che consente all’Italia Under 19 di continuare ad inseguire l’obiettivo qualificazione alla fase finale dei prossimi Europei di categoria. Prova di spessore per gli azzurrini guidati dal CT Federico Guidi, che grazie ad una prestazione di qualità e carattere hanno superato i pari età dell’Ucraina nella seconda giornata del Gruppo 7 della Fase Elite. Dopo il pareggio (2-2) dell’esordio contro il Belgio, nel secondo match del girone eliminatorio di qualificazione alla manifestazione che si svolgerà in Armenia dal 14 al 29 luglio, l’Italia Under 19 – vice campione d’Europa in carica – ha regolato con il risultato di 3-1 l’Ucraina ad Abano Terme. Dopo l’iniziale svantaggio (rete di Tsitaishvili), gli azzurrini sono stati in grado di ribaltare il match già nella prima frazione di gioco grazie ai gol di Salcedo e Riccardi. Nella ripresa, poi, dopo un’intensa fase di controllo, la firma del capitano Bettella a mettere definitivamente il sigillo sulla gara. Con questa vittoria l’Italia resta al comando del proprio girone e mantiene intatte le possibilità di qualificazione alla fase finale. Nel prossimo turno, in programma martedì 26 marzo, gli azzurrini se la vedranno con la Serbia.

La partita

Una partita che ha regalato emozioni sin dall’inizio quella tra Italia e Ucraina. Diverse le occasioni già nel primo tempo, con la Nazionale di Federico Guidi che è apparsa sempre ben messa in campo ma che non è riuscita ad andare in rete. Quasi a sorpresa, poi, il vantaggio ucraino: poco dopo la mezz’ora è stato il capitano Bettella ad atterrare in area di rigore Tsitaishvili, provocando il penalty: a nulla è servita l’iniziale parata di Carnesecchi sul tiro dagli undici metri dello stesso centrocampista ucraino, che è stato più veloce di tutti gli azzurrini e ha insaccato in rete dopo la respinta. Scossa immediata per l’Italia, che appena un minuto dopo la rete subìta ha risposto presente: bravissimo Salcedo, che nell’area di rigore avversaria ha raccolto un pallone vacante e ha depositato in rete con una bella semirovesciata: 1-1 al 38’. Sulle ali dell’entusiasmo, poi, l’Under 19 azzurra è riuscita a chiudere il primo tempo addirittura in vantaggio. A siglare la rete del sorpasso è stato Riccardi, che al 46’ ha capitalizzato un bel servizio di Raspadori. All’inizio della ripresa una serie di sostituzioni per entrambe la squadre, ma a tremare al 65’ sono stati gli azzurrini: brivido per Carnesecchi, salvato dal palo sulla conclusione a botta sicura di Muravskyi dopo una mischia sugli sviluppi di calcio d’angolo. Pericolo scampato per l’Italia, che immediatamente dopo ha avuto ancora altre occasioni. Protagonista principale Merola, fresco di debutto in Europa League con l’Inter nella gara che ha sancito l’eliminazione dei nerazzurri contro l’Eintracht Francoforte. Entrato al posto dell’autore del secondo gol Riccardi, l’attaccante classe 2000 è andato vicino alla rete del 3-1 in due occasioni: prima, al 79’, con un tiro di sinistro finito alto di poco, poi, all’81’, al termine di un incredibile slalom tra gli avversari. Nonostante il vantaggio, la squadra di Guidi ha mantenuto una pressione alta e, a tre minuti dal fischio finale, è andata ancora una volta vicina al gol: protagonista questa volta Petrelli, il cui diagonale si è però infranto sul palo. Forcing finale dell’Ucraina nei cinque minuti di recupero concessi dall’arbitro, ma a chiudere definitivamente il match ci ha pensato Bettella a tempo praticamente scaduto: sugli sviluppi di un calcio d’angolo battuto da Ricci, il capitano dell’Italia ha colpito al volo di destro non lasciando scampo al portiere avversario. Per Bettella si tratta del terzo gol in 23 presenza con la Nazionale Under 19.

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi