Ligue 2, Metz-Brest: l'arbitro Rouinsard si ritira. Regala cartellini e scrive 'merci'

Calcio

Il fischietto francese, con la direzione di Metz-Brest in Ligue 2, ha chiuso ufficialmente la sua carriera di arbitro. Al fischio finale ha regalato cartellini ai giocatori e poi con la bomboletta ha scritto merci ("grazie") sul terreno di gioco

TURPIN SUBISCE UN FURTO D'IDENTITA'

Una lunghissima carriera arrivata al suo naturale epilogo. Yohann Rouinsard, arbitro francese, ha deciso di ritirarsi e lo ha fatto nel migliore dei modi. Il fischietto transalpino ha diretto la gara di Ligue 2 tra Metz e Brest - terminata 1-0 a favore dei padroni di casa -, ma il vero show l'ha compiuto a incontro finito. Al triplice fischio, infatti, Rouinsard ha chiamato i giocatori a sé e regalato loro i cartellini che tante volte ha estratto nel corso della sua avventura sui campi di calcio: 665 i gialli inflitti in totale, 35 le espulsioni dirette. Aveva annunciato una sorpresa alla vigilia e alla fine ha mantenuto la promessa, ricevendo il meritato applauso dei protagonisti delle due squadre. L'arbitro, però, non si è fermato lì. Dopo il dono ai giocatori, il 45enne - fischietto per 219 partite ufficiali - ha preso la sua bomboletta e ha cominciato a scrivere sul terreno di gioco. Il messaggio? Un enorme 'merci'. Un grazie sincero rivolto al pubblico - e ricambiato con un'ovazione -, a tutti i club diretti in carriera e in generale al calcio francese che gli ha permesso di raggiungere uno dei suoi obiettivi e vivere grandi emozioni.

I più letti di calcio