Mondiali femminili, Giugliano: "Ora l'Italia fa paura. Anche al Brasile"

Calcio

La centrocampista della nazionale femminile di calcio ha parlato in conferenza a due giorni dall'ultima sfida del girone mondiale contro il Brasile. L'Italia, già sicura della qualificazione, vuole prendersi il primo posto: "Siamo consapevoli della nostra forza, ora ci temono"

ITALIA-BRASILE LIVE

MONDIALI FEMMINILI, KIRBY RICORDA LA MADRE E SI COMMUOVE

Adesso il Brasile non fa più paura. Anzi. Parole di Manuela Giugliano, centrocampista dell'Italia Femminile che parlato in conferenza stampa a due giorni dall'ultimo match del girone che vedrà opposte le azzurre proprio alla nazionale di Marta e compagne. Una partita a cui le ragazze mondiali arrivano forti di due vittorie e sicure della qualificazione; e con un primo posto per cui lottare. "Ero consapevole della nostra forza – ha detto Giugliano – ora facciamo paura a tutte e dobbiamo guardare avanti. Poco tempo fa ho visto Thaisa (brasiliana, compagna di Giugliano al Milan, ndr), le ho detto di stare attenta perché siamo forti e devono avere paura di noi. Siamo amiche e avversarie, col Brasile l’Italia non vuole perdere".

"Anche in Italia le cose cambieranno e avremo tanti spettatori"

Il Brasile ha sconfitto la Giamaica nella gara d’esordio, ma ha poi perso subendo la rimonta dell’Australia nella seconda partita: “Per questo affronteranno la partita contro di noi con determinazione e concentrazione – ha concluso Giugliano – mentre noi dovremo stare attente per portare a casa la partita”. Infine, un commento sulle tante persone che stanno riempiendo gli stadi in questi Mondiali, con l’auspicio che anche in Italia possa accadere in futuro: “Sono convinta che qualcosa cambierà anche da noi, riusciremo ad aumentare gli spettatori”.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.