I Signori del Calcio, Collina. I 60 anni di un Signor Arbitro

Calcio
Lorenzo Fontani

Lorenzo Fontani

Compie oggi 60 anni il più grande arbitro di tutti i tempi che si racconta in esclusiva a "I Signori del Calcio", in onda da giovedì 13 febbraio su Sky Sport e disponibile on demand

Il 13 febbraio, il più grande arbitro di tutti i tempi e attuale responsabile della Commissione Arbitrale FIFA Pierluigi Collina compie 60 anni. E' stata l'occasione per incontrarlo e realizzare una puntata speciale de "I Signori del Calcio". Nella lunga intervista emergono soprattutto l'aspetto umano di Collina, le sue passioni come quella fortissima per il basket, gli aneddoti di vita come il trasferimento dalla sua Bologna (dove è stata realizzata l'intervista) in Versilia, oltre naturalmente alle curiosità sulla sua carriera.

 

In uno dei due estratti dello Speciale che proponiamo, Collina parla di quando, persi improvvisamente i capelli alla fine del 1984, venne incredibilmente fermato per un paio di mesi per non meglio precisate ragioni di opportunità, per poi essere spedito a sostenere una sorta di gara-test. Queste le sue parole: "Mi mandarono ad arbitrare una partita in Interregionale, su un campo che faceva a quel tempo 5-6 mila spettatori... una sorta di test per vedere come reagisse la gente a un arbitro senza capelli. La partita era Latina-Spes... non mi ricordo delle partite di Champions, ma ricordo esattamente questa, perché pensare che il mio futuro potesse dipendere da un aspetto tricotico e non da una qualità in campo per me era un'assurdità. Devo dire grazie al pubblico di Latina, che era molto più interessato alla qualità dei miei fischi che all'aspetto estetico... Ricominciai ad arbitrare e fine del problema. Quando vedo un bambino col cappellino perché si vergogna di far vedere che non ha capelli mi commuovo perché lo capisco, l'ho vissuto anche io. Però gli vorrei dire che una bella testa senza capelli è comunque, assolutamente bella".

In un altro estratto emerge l'approccio maniacale di Collina alla preparazione delle partite, una visione che ha letteralmente cambiato il modo di arbitrare, come confermano anche le parole del designatore della serie A Rizzoli, concittadino, amico e allievo di Collina (in questo "Signori del Calcio" ci sono alcune interessanti "incursioni" di testimoni speciali della vita e della carriera del protagonista).

Racconta Collina"Alla vigilia della finale Germania-Brasile (Mondiali 2002, ndr) chiesi di poter avere tutte le partite giocate dalle due squadre durante i Mondiali fino a quel momento, e ricordo che erano un po' straniti, sorpresi. Avevo una scatola piena di vhs, mi misi al videoregistratore passando ore e cercando di capire da ciascuna partita cosa mi sarebbe potuto essere utile per la finale". Aggiunge Rizzoli"E' stato il primo vero arbitro professionista, credo che questa figura sia stata davvero introdotta da lui, con grande qualità. Avere avuto la fortuna di imparare dai suoi insegnamenti, capire il suo modo, la sua prospettiva di vedere l'arbitraggio credo abbia influito tantissimo sul mio modo di arbitrare e sui miei risultati"

Collina 60

Appuntamento con "I Signori del Calcio" da giovedì 13 febbraio: alle 13.15 e 17 su Sky Sport Uno. Alle 19.30 e 22.30 su Sky Sport Serie A e alle 23.30 su Sky Sport Football. Disponibile on demand.

I più letti di calcio